Il mese di agosto per molti è sinonimo di ferie, vacanze, mare, abbronzatura, ma naturalmente c’è chi resta al lavoro e deve in molti casi affrontare vere e proprie insidie. Per sempre più lavoratori svolgere la loro attività è un rischio, le statistiche sugli infortuni sono purtroppo molto chiare.

 

Quali sono le cause di questi infortuni? Senza dubbio sono molteplici, una delle principali è però facilmente identificabile con l’eccessiva leggerezza, sia da parte del datore di lavoro che del lavoratore stesso. Bisogna investire in formazione e aggiornamento continui, fornire al lavoratore specifici dispositivi di protezione personalee assicurarsi che li usi nel modo corretto.

Non ci sono scuse, neppure quella del torrido caldo estivo regge, visto che ad esempio esistono scarpe antinfortunistiche estive leggeree comode da portare anche nei giorni più caldi dell’anno. La tecnologia fa continui passi in avanti e si mette al servizio del lavoratore per rendere la sua attività non solo più sicura, ma anche più confortevole.

Le notizie di attualità fotografano una situazione a tratti veramente allarmante. Senza dubbio molto è stato fatto sul tema della sicurezza sul lavoro, ma pare evidente che ancora non basta. Lunedì sera a Borgo Panigale, noto rione bolognese, due operai sono stati travolti e purtroppo uccisi da un tir mentre lavoravano sull’A14, martedì e mercoledì altri due operati sono invece caduti da un tetto a Modena e a San Possidonio l’addetto di una stalla è stato incornato da un toro. Anche a Ferrara s’è consumata una tragedia, con un lavoratore modenese morto dopo essere caduto da un camion. 

Più che notizie agostane sembrano quelle di un bollettino di guerra: tre le vittime che hanno perso la vita lavorando e tre i feriti ancora gravi, tutto in appena una manciata di giorni. In Italia infortuni come questi sono in aumento mentre risultano invece in calo le denunce e questo come ovvio è un dato veramente molto preoccupante, oltre che in netta controtendenza rispetto agli ultimi anni. 

Ad essere in aumento sono anche gli infortuni che avvengono come si sol dire in itinere, ovvero mentre il lavoratore si trova alla guida o sta camminando per recarsi sul suo luogo di lavoro.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *