Le Nazioni Unite hanno espresso il loro apprezzamento per la disponibilità del governo degli Emirati Arabi Uniti nel fornire materiale medico e protettivi ai paesi africani nell’ambito della lotta contro il coronavirus. “Grazie al governo degli Emirati Arabi Uniti per il suo generoso sostegno a questa operazione.

L’hub logistico regionale dell’OMS a Dubai ha svolto un ruolo chiave nel garantire che queste forniture siano preparate e spedite dove sono più necessarie “, ha dichiarato Ahmed al Mandhari, direttore regionale dell’OMS per il Mediterraneo orientale in una dichiarazione all’agenzia di stampa emiratina “WAM”. “Questa è di gran lunga la più grande singola spedizione di forniture dall’inizio della pandemia e garantirà che le persone che vivono in paesi con alcuni dei sistemi sanitari più deboli siano in grado di sottoporsi a test e cure, garantendo al contempo che gli operatori in prima linea siano adeguatamente protetti”.
L’ONU ha recentemente lanciato il suo primo volo di solidarietà aerea per trasportare forniture mediche nei paesi africani. Nell’ambito di un appello globale per raccogliere 2 miliardi di dollari per la risposta al COVID-19, il World Food Programme (WFP) chiede 350 milioni per stabilire hub umanitari vitali in tutto il mondo per facilitare lo stoccaggio e la spedizione di merci mediche essenziali, istituire collegamenti di trasporto aereo per merci e personale, navi charter a contratto per servizi di trasporto marittimo e servizi aerei per operatori umanitari e sanitari. “A tal fine, i nostri ponti aerei devono essere interamente finanziati e siamo pronti a trasportare operatori sanitari e forniture mediche”, ha affermato il direttore esecutivo del WFP David Beasley.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *