Dalla casa agli ospedali, dai luoghi di lavoro agli ambienti pubblici, per una disinfezione a regola d’arte con strumenti tradizionali o soluzioni di ultima generazione

 

Si parte dalla casa, dalle stanze dove passiamo sempre più tempo, per garantire agli ambienti il giusto grado di pulizia e igiene.

Gli esperti ci consigliano l’uso di prodotti a base di candeggina, gel disinfettanti, alcol, per combattere in prima linea un nemico che si rivela infido ma soprattutto invisibile. 

Ogni giorno cerchiamo di contrastare una presenza ingombrante come quella del Coronavirus utilizzando mascherine, lavandoci costantemente la mani, dedicando tempo e forze alla pulizia degli ambienti domestici. Tutto questo perché siamo perfettamente consci del fatto che il COVID-19 sembra essere in grado di resistere anche alcuni giorni su pavimenti, oggetti e superfici. 

Se le operazioni di pulizia si rivelano una pratica fondamentale è altrettanto importante sanificare e disinfettare gli ambienti e i luoghi i lavoro, con tecniche specifiche e seguendo protocolli approvati, per una prevenzione a più ampio spettro.

La disinfezione degli ambienti per un più elevato grado di sicurezza, a casa come in ospedale o al lavoro

La pulizia è il primo tassello, e non può e non deve mancare per affinare e rendere efficaci operazioni di sanificazione, disinfezione, e decontaminazione degli ambienti.

Alla rimozione meccanica dello sporco con scopa, aspirapolvere o strofinacci, si fa seguire un’operazione di detersione e poi, per proteggersi con più sicurezza da virus e batteri,  si procede con la fase di disinfezione. 

Un percorso casalingo prevede l’utilizzo di prodotti mirati, con un uso costante di candeggina, alcol o prodotti a base di cloro. Per le operazioni di disinfezione si possono utilizzare disinfettanti chimici o naturali come l’aceto, oppure optare per la pulizia a vapore. 

La disinfezione degli ambienti si avvale di alleati d’eccezione come le tecnologie di ultima generazione. Si tratta di proposte innovative fra le quali spiccano quelle offerte da Rentacs, azienda leader nel settore della prevenzione e disinfezione, che ha fatto della saturazione nebbiogena ‘no touch’ una soluzione d’eccellenza nella disinfezione e sanificazione degli ambienti.

Una disinfezione su larga scala si rivela ideale per tutta una serie di ambienti esterni, ma non solo. Regolari operazioni di disinfezione sono necessarie per l’interno degli ospedali, degli studi veterinari o dentistici ma anche di tutti quegli ambienti caratterizzati da un elevato transito di persone, come sono i luoghi di lavoro, le stazioni ferroviarie, i mezzi di trasporto pubblico, gli hotel, le palestre, le scuole, i ristoranti e tanto altro ancora.

La disinfezione un aiuto insostituibile per annientare batteri, virus, protozoi e funghi

La disinfezione è lo strumento perfetto per annientare germi patogeni quali batteri, virus, protozoi e funghi, che si depositano sugli oggetti o nell’ambiente e potrebbero essere la causa della trasmissione di malattie infettive.

Non possiamo parlare di una buona operazione di disinfezione se prima non si procede ad un’accurata fase di pulizia, in casa così come nei grandi ambienti dove transitano tante persone. Polvere e sporco residuale sono un grosso limite per ottenere una disinfezione adeguata e sicura.

Alla disinfezione si può procedere con tecniche diverse, e tutta una serie di strumenti di ultima generazione. Si parla di soluzioni all’avanguardia considerando la nebulizzazione ambientale, la sterilizzazione con la luce UVC,  i trattamenti all’ozono, i sistemi ‘no touch’ quale la saturazione nebbiogena, e non ultima la nebulizzazione dell’acqua e del biocida disinfettante a base di perossido di idrogeno stabilizzato.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *