Due trentenni pugliesi hanno vinto a Expo il premio “Start Tel Aviv”, concorso per startupper organizzato dal Ministero degli Esteri israeliano, Google Israel, la città di Tel Aviv e Campus Tel Aviv. Nicholas Caporusso e Gianluca Lattanzi, fondatori della Intact, hanno inventato il DbGlove, un guanto che permette a persone con disabilità , in particolare sordo-ciechi, di poter interagire col mondo esterno, grazie a un guanto in grado di comunicare, tramite smartphone. “Intact si occupa di trovare soluzioni hardware e software per migliorare condizioni di vita di diversamente abili, anziani e persone malate – ha spiegato Caporusso – è un settore meno profittevole, ma che ha un forte impatto sulla vita delle persone. Nel mondo ci sono 1 milione e mezzo di sordociechi, e 150 milioni di persone che hanno deficit. I linguaggi come il braille possono essere difficili da imparare. DbGlove permette di avere una comunicazione bidirezionale anche con chi non conosce linguaggi alternativi”. Il dispositivo è due volte più facile e veloce da imparare rispetto al braille, ed è 12 volte più economico rispetto ad altre tecnologie su mercato.

Fonte: Il Denaro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *