FIRENZE. Il Tuscan Sun Festival compie dieci anni, si sposta da Cortona e Firenze e anticipa di due mesi. La decima edizione della rassegna infatti si svolgerà nel capoluogo toscano dall’11 al 18 giugno, con nomi prestigiosi in cartellone che vanno da James Galway ad Angela Gheorghiu, Susan Graham, Nigel Kennedy, Nina Kotova, Valentina Lisitsa, Ivo Pogorelich, John Malkovich e Maxim Vengerov. A coronamento di nove anni di successi nella sua sede originaria di Cortona, per il decimo anniversario è Firenze a raccogliere la sfida di una crescita ulteriore della rassegna. Grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio, alla collaborazione della Fondazione Teatro della Pergola e al patrocinio del Comune di Firenze, il Tuscan Sun Festival si misura quindi con una dimensione nuova e decisamente più ampia e prestigiosa. La sezione ‘Musica’, da sempre la più attesa, vedrà sul palco del Teatro della Pergola artisti come il flautista James Galway, il mezzo-soprano Susan Graham, i violinisti Nigel Kennedy, Maxim Vengerov e Anna Tifu, la violoncellista Nina Kotova, i pianisti Ivo Pogorelich e Valentina Lisitsa, il trombettista Sergei Nakariakov. La rassegna interagirà anche con le più importanti realtà istituzionali presenti in città, a cominciare dall’Orchestra del Maggio Fiorentino per quella che è una delle date più attese, il recital del soprano Angela Gheorghiu il 12 giugno nel Nuovo Teatro. In occasione di questo concerto patrocinato dall’Unesco, la grande star rumena riceverà la designazione Unesco come Artist for Peace nel segno del riconoscimento per aver promosso il rispetto per la diversità e la comprensione attraverso la musica. Secondo una scelta del Tuscan Sun Festival, che negli ultimi anni ha rivelato nuovi approcci alla scena da parte di artisti celebri eppure inediti rispetto a repertori non usuali, quest’anno sarà John Malkovich a mettere in scena tre spettacoli di voci recitanti, musica e video in un’affascinante commistione di teatro e musica. A dirigere invece 24 Ore, una maratona teatrale lunga un giorno, uno dei progetti più interessanti della sezione Teatro, saranno Gabriele Lavia e Maurizio Scaparro. La sezione Cinema si svolgerà all’Odeon Firenze, mentre Palazzo Strozzi sarà il partner per la sezione Letteratura. Il festival, che si è distinto anche come rassegna dei cinque sensi, lancia quest’anno una sezione Gusto che sotto il titolo di Nuove Tradizioni vede scendere in campo cinque grandi chef della nuova generazione, Massimo Bottura, Carlo Cracco, Vito Mollica, Paolo Lopriore e Davide Scabin, che si confronteranno su idee e creazioni gastronomiche con 35 commensali. “Quest’anno, per il decimo anniversario, volevamo effettivamente lanciare una nuova sfida per il Tuscan Sun Festival – racconta Barrett Wissman, fondatore e direttore della rassegna organizzata dalla Img Artists- e siamo felici di farlo a Firenze. Il Festival non a caso si chiama ‘Tuscan’, proprio perché abbiamo sempre voluto rappresentare l’eccezionale spessore delle arti che questa regione offre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *