Il noleggio auto a lungo termine è una nuova forma di mobilità a cui si stanno avvicinando sempre più clienti, siano essi privati, liberi professionisti o aziende. Chi sta pensando di prendere un’auto nuova si sarà sicuramente chiesto quale formula sia più conveniente tra noleggio o leasing auto. A differenza del noleggio auto, la formula in leasing non include ad esempio la copertura assicurativa e la manutenzione del veicolo. Andiamo invece a spiegare qui di seguito se e quando il noleggio auto a lungo termine conviene.

Che cos’è il noleggio auto a lungo termine

Il noleggio auto a lungo termine è una formula di utilizzo dell’auto, alternativa all’acquisto, che esula dalla proprietà. Si tratta di una forma contrattuale che consente di noleggiare un veicolo per un periodo prestabilito compreso tra uno e cinque anni previo versamento di un canone mensile fisso. Il noleggio a lungo termine è caratterizzato dal fatto che l’auto non diventa di proprietà del cliente, il che lo protegge da problemi di svalutazione e di gestione dell’usato. Nel canone mensile sono incluse diverse prestazioni accessorie connesse all’uso dell’auto che spaziano dalla copertura assicurativa RCA al bollo fino alla manutenzione ordinaria e straordinaria e alla sostituzione degli pneumatici. Nel contratto viene fissato un monte massimo di chilometri, di solito non inferiore a 15.000 km, che, se superato, comporta un costo extra da saldare alla restituzione del veicolo. Se con il passare del tempo l’automobilista si accorge che le sue esigenze di chilometraggio sono mutate, può richiedere la modifica del contratto con il ricalcolo del canone. In alternativa, può optare per il noleggio a chilometri illimitati, ma è importante sottolineare che questa soluzione comporta costi superiori rispetto alla formula con chilometraggio limitato. Per accedere al noleggio auto a lungo termine, sono richieste alcune garanzie che dipendono dalla tipologia di utente. Per i clienti privati, ad esempio, è condizione indispensabile avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato e presentare le ultime 2-3 buste paga, il CUD e il 730. Al termine del tempo prestabilito, l’automobilista potrà scegliere tra la proroga del contratto, la sostituzione della vettura o la sua restituzione alla compagnia di noleggio. Alcune società offrono la possibilità di riscattare l’auto, versando il valore residuo per completare l’acquisto.

Vantaggi del noleggio auto a lungo termine

Il noleggio auto a lungo termine piace sempre di più agli italiani, popolo notoriamente legato alla proprietà? Perché questa forma di utilizzo dell’auto offre molti vantaggi, tra cui troviamo i seguenti:

Se previsto dal contratto, il noleggiatore si accolla un pacchetto di servizi a costo fisso che include la manutenzione, l’assistenza stradale, il bollo e l’RCA. Il contratto di noleggio a lungo termine ha una durata che va da un minimo di un anno fino ad un massimo di 5 anni, ma in termini di convenienza della rata mensile la migliore soluzione risulta essere una durata compresa tra i 3 e i 4 anni. L’anticipo contrattuale, laddove richiesto, serve ad abbattere l’ammontare del canone mensile: più alto è l’anticipo, più bassa sarà la rata mensile, ma per chi vuole evitare di sborsare grandi cifre all’inizio, c’è anche la possibilità di noleggiare l’auto senza anticipo. Questo tipo di contratto permette di sostituire il veicolo noleggiato con un altro nuovo e di ultima generazione, sempre in buone condizioni meccaniche. Tra i motivi per cui il noleggio auto a lungo termine conviene figura certamente la possibilità di pagare un canone e non doversi preoccupare né dei costi amministrativi (pagamento del bollo, assicurazione, ecc.) né delle spese per la manutenzione o per il cambio gomme. Le aziende e i professionisti possono fruire di agevolazioni fiscali (deducibilità imposte dirette, detraibilità Iva) senza doversi gravare della gestione delle auto delle flotte aziendali. Il turn over delle autovetture consente di mettere su strada veicoli sempre più efficienti sotto il profilo ecologico e della dotazione di sicurezza. In caso di incidente, il noleggiatore gestisce tutte le procedure legate al sinistro e garantisce una mobilità continua fornendo un’auto sostitutiva per il periodo strettamente necessario alla riparazione.

Noleggio auto a lungo termine: quando conviene?

Fino a qualche anno fa l’autonoleggio era appannaggio quasi esclusivo delle aziende e delle partite Iva per via delle agevolazioni fiscali non accessibili ai privati. Oggi anche per un privato può essere più conveniente questa nuova forma di

mobilità rispetto all’acquisto. Il noleggio auto a lungo termine conviene, ad esempio, per il minor impiego di liquidità iniziale necessario per avere la disponibilità dell’auto e per la possibilità di ammortizzare i costi mese dopo mese, senza esporsi alla svalutazione del mezzo ed evitando gli oneri legati alla manutenzione. I clienti idonei sono gli automobilisti che non percorrono molti chilometri l’anno e hanno l’abitudine di cambiare l’auto ogni quattro-cinque anni perché amano avere a disposizione un mezzo sempre nuovo. In questo caso, l’autonoleggio è la soluzione più adatta vista la possibilità di sostituire l’auto alla scadenza del contratto o anche prima se necessario, dietro corresponsione di una percentuale dei canoni rimanenti. Anche ai finanziamenti per l’acquisto di veicoli offerti in promozione dalle case automobilistiche vengono spesso abbinate delle polizze assicurative e, al termine di un dato periodo, si può scegliere se saldare con una maxi-rata finale o cambiare auto ricominciando il finanziamento. A differenza del noleggio a lungo termine, però, spese come il bollo, la tassa di proprietà, l’assistenza stradale, la manutenzione, ecc. sono a carico del cliente invece che essere comprese nella rata mensile. Uno degli aspetti da considerare per valutare la convenienza del noleggio auto a lungo termine è il chilometraggio. Dal momento che lo sforamento del tetto chilometrico comporta il pagamento di penali, prima di apporre la propria firma sul contratto, conviene calcolare bene la percorrenza in base alle reali necessità. È importante valutare con attenzione i vantaggi dei servizi accessori e cosa è davvero compreso nel prezzo del noleggio mensile: un’offerta apparentemente conveniente potrebbe includere un basso chilometraggio e tante franchigie.

Quanto costa noleggiare un’auto a lungo termine

Il costo del noleggio auto a lungo termine varia in funzione del modello di mezzo di trasporto, dei servizi inclusi e del chilometraggio scelto. Sebbene le varie compagnie di autonoleggio propongano offerte differenti, in linea di massima, a parità di modello e di percorrenza, si stima un risparmio del 15-20% del noleggio rispetto alla proprietà. Se, per ipotesi, decidessimo di noleggiare una Fiat 500 Lounge per un periodo di 60 mesi, fissando una percorrenza massima di 20.000 km l’anno e scegliendo un anticipo pari a zero euro, pagheremmo un canone mensile di circa 255 euro. In totale il noleggio verrebbe a costare 15.300 euro, con RCA, manutenzione completa, tassa di proprietà (bollo auto), consegna a domicilio e soccorso stradale 24 ore su 24 inclusi. Dal concessionario il prezzo dell’auto parte da 15.950 euro, quindi in questo caso il noleggio conviene, a patto di tenere d’occhio i chilometri. In conclusione, per capire se il noleggio auto a lungo termine conviene si devono valutare con attenzione diversi fattori, dal tipo di uso che si intende fare del veicolo all’anticipo, avendo l’accortezza di farsi rilasciare dei preventivi molto dettagliati.

Related Articles