Il presupposto dal quale partiamo per questi brevi consigli è quello che volete risparmiare sull’acquisto di un laptop e quindi avete deciso di rivolgervi al mercato dell’usato. Vale veramente la pena di comprare un dispositivo usato? 

Sul sito Yeppon ci sono molte occasioni di laptop e notebook nuovi, a volte conviene spendere qualcosa in più per un computer di ultima generazione, piuttosto che scegliere un portatile usato che acquisterete senza garanzia. Se invece questa è la vostra decisione, almeno cercate di essere inflessibili sui controlli che dovrete apprestarvi a fare prima di sborsare quanto richiesto dal venditore.

E’ bene, innanzitutto, essere sempre prudenti perché le fregature sono più che probabili. Solitamente si pensa (e questa è la storiella quasi sempre propinata dal venditore) che il portatile è stato messo in vendita per il passaggio ad un altro laptop dalle migliori caratteristiche ma, non è sempre così.
Che vi rivolgiate a qualche sito di annunci gratuiti oppure a eBay non pensiate di essere garantiti. 
Il primo consiglio è quello di acquistare il vostro notebook solo nella circostanza che lo ritirerete di persona dopo averlo provato alla presenza del suo proprietario e abbiate verificato che tutto funziona correttamente.
Diamo per scontato il fatto che, conoscendo il modello, avete già fatto la vostra indagine su internet non solo per conoscere le performance (memoria, processore, SO ect) ma anche i prezzi medi di vendita del mercato dell’usato.
Ovviamente dovrete trattare il più possibile il prezzo per ottenere uno sconto.
Provate a mettervi nei panni del venditore: meglio una riduzione del prezzo e avere subito i soldi o restare inflessibili e riportarsi indietro un computer che non usa più? Vediamo ora cosa dovete controllare per capire se è il caso oppure no di perfezionare l’acquisto.

Cosa analizzare prima di procedere all’acquisto

Sicuramente possono apparire dei luoghi comuni che lasciano il tempo che trovano ma è preferibile ricordare cosa sarà meglio controllare.
Innanzitutto verificate visivamente che il laptop si presenti integro e che non siano evidenti graffi, crepe o altri danni oltre alla normale usura. Se notate un danno sul guscio sappiate che non si può riparare ed è segno evidente che il suo proprietario non è stato particolarmente attento e non l’ha certamente trattato con i guanti.
Passate a controllare il display dopo aver acceso il notebook ed accertatevi che i colori siano vividi e che non siano presenti aloni, aree scolorite, graffi e altro che possa condizionare la visibilità. Potete anche fare un test che tutti i sistemi operativi nelle impostazioni video, hanno.
Se alcune lettere della tastiera non si leggono bene per via dell’usura che ha prodotto graffi o ha scolorito il colore delle stesse, non è certamente un problema vitale ma è un “metro di valutazione” che vi dice che non è poi così nuovo come magari il venditore ha detto.
Con voi, al momento della prova, portate un qualsiasi device per testare le porte USB (è sufficiente una chiavetta dove avrete precedentemente messo un file audio e uno world) e vedete se tutte quelle che ci sono funzionano a dovere o se qualcuna non funziona. Se tutto è ok fate la prova con l’entrata audio e fate suonare il file audio sia nella modalità con cuffie (bastano gli auricolari del cellulare), sia con i soli altoparlanti per accertarvi che l’audio è ok.
Non è detto che oltre al Sistema Operativo siano presenti dei software che vengono lasciati in eredità (magari Office di Windows) ma nell’eventualità, fatevi dare il numero seriale affinché possiate aggiornare il sistema operativo!

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *