Al Trianon, martedì 18 dicembre prossimo, alle 21, sarà di scena la musica operistica con il Banchetto musicale, una conversazione-concerto di Stefano Vizioli.

Il noto regista d’opera napoletano guiderà il pubblico in un «viaggio enogastronomico nella lirica», conducendo per mano attraverso i secoli nella scoperta di quanto il cibo e il vino – con gozzoviglie, banchetti funesti, orge e ubriacature dagli esiti catastrofici – abbiano influenzato la drammaturgia o i caratteri dell’opera, «un campo un po’ blasonato e a volte erroneamente considerato elitario, per vecchi o per ricchi o per snob».
Ad accompagnarlo quattro giovani cantanti – il soprano Anna Bordignon, il mezzosoprano Isabella Amati, il tenore Carlos Natale e il baritono Alberto Gallo – e il pianista Aaron Carpenè.
Non vi saranno solo motivi musicali popolari, come il brindisi della Traviata, ma anche brani desueti o sconosciuti di straordinaria bellezza musicale: i musicisti coinvolti sono Mozart, Donizetti, Offenbach, Rossini, Verdi, Humperdinck, Strauss e i napoletanissimi Leonardo Vinci e i fratelli Ricci.
Biglietti numerati in vendita anche nelle prevendite abituali, nonché online sul sito del teatro www.teatrotrianon.org.
Informazioni: tel. 081-225 82 85.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *