Tra i tanti prodotti che non possono mancare in cucina per dare carattere e sapore alle nostre pietanze, c’è l’aceto. La sua storia risale ai tempi della Bibbia, usato sia nell’ antico Egitto che dai Romani, come condimento e come unguento per curare le ferite e disinfettare la pelle, nonché come conservante per carni, ha attraversato tutte le epoche utilizzato nei più svariati modi, fino ad arrivare oggi sulle nostre tavole.

Aceto di vino rosso, di vino bianco, balsamico e molti altri, tra le varietà proposte dalla De Nigris, produttrice di aceto da 125 anni, tra cui il più invidiato al mondo: il Balsamico di Modena IGP, capace di esaltare i sapori di tutte le cucine: dalla tradizionale alla gourmet, passando per la fusion, nelle sue diverse “anime” che comprendono una quantità̀ di mosto d’uva che va dal 25% al 70%, garantito dal disciplinare comunitario IGP nel rispetto del metodo tradizionale e dei migliori standard qualitativi.

Con la loro filiera monitorata “dalla vite alla bottiglia”, l’ottimo aceto è ottenuto da vini 100% italiani fermentati naturalmente e garantiti da tre generazioni di “maestri acetieri” che hanno dato vita ad un’eccellenza mondiale.

Quale aceto balsamico

Ai classici aceto di vino bianco e rosso utilizzati su carni, pesce e verdure, realizzati anche con metodo biologico, si aggiungono l’aceto di mele biologico: uno degli alimenti naturali più salutari, prodotto dalla fermentazione di mele intere fresche, provenienti da agricoltura con metodo biologico, pressate e lasciate affinare, lentamente e naturalmente, in botti di legno, dal sapore morbido e dalla bassa acidità, condimento ideale per verdure fresche o cotte a vapore, ed insalate.

L’ aceto di Riso, dal tono delicato e dolciastro, usato sulle insalate, è immancabile sul sushi e nella realizzazione di piatti della cucina orientale a base di pesce, verdure, riso e carne.

Questo aceto contiene una buona dose di vitamine del gruppo B e diversi sali minerali come potassio, calcio, manganese, ferro e magnesio: una composizione che lo rende un importante energizzante, efficace nel sostenere il nostro organismo nei periodi di eccessiva stanchezza e utile anche per tenere alte le difese immunitarie.

Tra gli aceti “del Benessere”, che possono anche essere bevuti come digestivi e tonici, troviamo: l’Aceto di Melograno biologico, prodotto da puro succo di melograno e non da concentrato. Si tratta di un prodotto non pastorizzato, per preservare inalterate le naturali proprietà nutrizionali.

Ricco in polifenoli, è fonte naturale di potassio. Contribuisce al mantenimento della normale pressione sanguigna e funzione muscolare. Per beneficiare delle sue caratteristiche nutrizionali, lo si può sorseggiare diluito in un bicchiere d’acqua o semplicemente aggiungerlo come condimento delicato su insalate e piatti leggeri.

L’ Aceto di cocco Biologico è un tonico e digestivo naturale. Può essere usato come “aceto da bere” o su contorni e pinzimonio come condimento dal gusto delicato.

Tra i prodotti top di gamma dell’azienda troviamo infine: le preziose Perle Nere di Modena, piccolissime sfere con al loro interno gocce del pregiato Aceto Balsamico di Modena IGP. Nate per sorprendere, rappresentano “il caviale” degli aceti, utilizzate a piatto ultimato per accostamenti originali e inaspettati, capaci di stupire il palato e arricchire ogni tipo di ricetta. Le squisite perline sono pronte ad “esplodere” in bocca, liberando il meraviglioso contrasto tra acidità e dolcezza.

Ottime sui finger food per un impiattamento che stupisce, sono favolose anche su risotti, pesce e formaggi.

Proprietà dell’aceto balsamico

L’aceto balsamico è uno dei condimenti maggiormente usati nel mondo, tuttavia oltre al suo ruolo di condimento gli si devono riconoscere molte altre proprietà: prima fra tutte un’azione antimicrobica (veniva usato per conservare gli alimenti). Inoltre, è ricco di antiossidanti (in particolare di composti fenolici), e di sali minerali come potassio (112 mg per 100 mL di aceto), sodio (23 mg per 100 mL di aceto), calcio (27 mg per 100 mL di aceto), fosforo (19 mg per 100 mL di aceto) e ferro.

Alcuni studi scientifici hanno addirittura attribuito all’aceto un’azione utile per combattere l’ipertensione e per stabilizzare i livelli di colesterolo nel sangue.

Related Articles