Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Sformato di verdure

08 Marzo 2013 di 

Lo sformato di verdure è un piatto semplice e povero di grassi che non prevede l’uso di uova o besciamella per compattare gli ingredienti.

Sformato di verdure
Le zucchine hanno un bassissimo valore calorico e sono composte per il 95% d'acqua. Contengono molte vitamine A e C e carotenoidi che svolgono azione antitumorale.

Le patate sono conosciute principalmente per l'alto contenuto in carboidrati (circa 26 grammi in una patata di 150 g, cioè medie dimensioni), presenti principalmente sotto forma di amidi. Una piccola ma significativa parte di tali amidi delle patate è resistente agli enzimi presenti nello stomaco e nell'intestino tenue, sì da raggiungere l'intestino crasso quasi intatto. Si ritiene che questi amidi abbiano effetti fisiologici pari a quelli delle fibre alimentari.
Nel peperone, le sostanze più indigeste sono contenute nella buccia, quindi, per chi non lo tollera, è meglio arrostire i peperoni sulla griglia ed eliminare totalmente la buccia e consumare la sola polpa.

Ingredienti
parmigiano reggiano, provola affumicata 300 g. – zucchine 2 – patate 3 – peperoni 2 – melanzane 1- olio – sale – pepe

Preriscaldate il forno a 180 °C.
Tagliate a fette sottili le patate e sbollentatele in acqua salata.
Tagliate a fette nel senso della lunghezza le zucchine e le melanzane.
Pulite i peperoni e tagliateli in 4 parti.
Tagliate a fette anche la provola affumicata.
Foderate con carta forno uno stampo da plum cake dopo averla unta con un poco di olio di oliva.
Adagiate sul fondo un primo strato di patate, salate e pepate ed irrorate con un filo di olio.
Posizionate uno strato di provola, cospargete con parmigiano.
Aggiungete uno strato di zucchine e ripetete gli stessi passaggi con le melanzane ed i peperoni; completate con uno strato di patate.
Irrorate con abbondante parmigiano.
Cuocete in forno per circa un’ora e mezza.
Buon appetito !
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Informazioni sull'autore
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni