Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Pasta rucola e asparagi

29 Marzo 2013 di 

Il pesto di rucola è facile e veloce e può essere anche congelato così da adoperarlo in qualunque momento vi serva.

Pasta rucola e asparagi
Esistono 13 tipi di asparagi diversi e ve ne sono di viola, rosa, bianchi e verdi. Per questa ricetta quelli verdi vanno benissimo ma se vi capitassero quelli rosa di Mezzago (vengono coltivati soli a Mezzago, un piccolo comune in provincia di Monza), non fateveli scappare.

Nel periodo del Rinascimento la rucola era considerata un afrodisiaco e addirittura si narra che alcuni monaci, dopo aver bevuto un liquore a base di rucola, abbandonassero il voto di castità.
E’ un’erba ricca di calcio, caratteristica piuttosto rara, e contiene anche ferro e vitamina C.

Ingredienti per 4 persone
Pasta fresca tipo fusilli o scialatielli 400 gr.
Burro 30 gr. – Asparagi 500 gr. – Olio e.v.o. 60 gr. – sale, pepe

Per il pesto di rucola
Rucola 50 gr. – Aglio mezzo spicchio - Olio e.v.o. 100 gr. – Parmigiano reggiano grattugiato 40 gr. –Pinoli 25 gr. - Pecorino grattugiato 40 gr.

Mettete gli asparagi, lavati e pelati, nell’apposita asparagi era oppure in un tegame basso in cui possano adagiarsi distesi e cuoceteli per almeno 15 minuti partendo da acqua fredda.

Una volta cotti, scolateli facendo attenzione a tenere da parte un po’ di acqua di cottura, che servirà a diluire leggermente il pesto di rucola freddo.

Tagliate gli asparagi in modo grossolano e fateli saltare in padella insieme al burro per circa 5 minuti; poi salate e pepate.

Preparate utilizzando un mixer il pesto di rucola riducendo in crema tutti gli ingredienti.

Cuocete la pasta in acqua bollente salata e scolatela al dente. Unite la pasta agli asparagi direttamente in padella e fate saltare per un minuto. Infine a fuoco spento condite la pasta con il pesto di rucola , l’olio e il pepe e servite ben calda.
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Informazioni sull'autore
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Video correlati

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni