La chiave per accedere alle misure di sostegno al reddito per lavoratori e famiglie, quali quelle previste dal Decreto Rilancio, è lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Alla domanda lo SPID a cosa serve è facile trovare la risposta. Il Sistema di Identità Digitale di fatto consente l’accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti, usufruendo di un’unica identità digitale da utilizzarsi con username e password su computer, tablet o smartphone.

A chi intende godere dei bonus previsti dai decreti governativi non resta che sfruttare le potenzialità offerte dallo SPID.

Come ottenere lo SPID

Ottenere lo SPID è semplice e veloce. È sufficiente richiedere ad un Caf Patronato online e il gioco è fatto.

Grazie a un’unica password si possono ottenere prenotazioni sanitarie, iscrizioni scolastiche, accedere alla rete wi-fi pubblica, completare pratiche d’impresa. Lo SPID, lo rimarchiamo con certezza, è garanzia di sicurezza e protezione dei dati personali, ma è anche una soluzione rapida e veloce per l’accesso ai servizi online della PA e dei soggetti aderenti.

I bonus accessibili con lo SPID

Tra le misure di cui poter godere attraverso lo SPID troviamo tutta una serie di indennità e soprattutto una lista di bonus, come quelli previsti dai decreti emanati dal Governo. Lo SPID si è rivelato essenziale per poter disporre dei bonus da quello vacanze al bonus bici così come a quelli previsti per il settore della mobilità, da quelli che hanno permesso di integrare il reddito dei lavoratori in difficoltà agli aiuti studiati ad arte per le Partite Iva, un utile e indispensabile aiuto nel periodo del lockdown.

In tema di bonus impossibile dimenticare realtà come quella degli eco bonus e del sisma bonus, per una lista che si allunga e comprende il bonus rottamazione, il bonus edicole, gli sconti su bollette e affitti a favore delle piccole e medie imprese, o il bonus badante.

Trattandosi di bonus, indipendentemente dall’oggetto degli stessi, per ottenerli la strada maestra è stata quella tracciata dall’utilizzo dello SPID.

L’uso dello SPID, a partire dal Decreto Rilancio, ha dato una spinta decisa allo sviluppo della digitalizzazione del paese, e continuerà a farlo soprattutto in vista dei decreti governativi d’autunno e delle agevolazioni che garantiranno.

La digitalizzazione limita i tempi lunghi della burocrazia e consente alla Pubblica Amministrazione di ottenere un buon livello di risparmio, situazione di non poco conto soprattutto in condizioni difficili come quelle attuali. Lo SPID consente di compiere un notevole balzo in avanti per garantire al nostro paese un futuro più digitale e tecnologicamente avanzato.

I dati necessari per richiedere lo SPID

Per richiedere lo SPID è necessario avere a disposizione:

. un indirizzo e-mail;

. un numero di linea mobile intestato espressamente al richiedente;

. un documento di identità valido;

. la tessera sanitaria con il codice fiscale.

Related Articles