Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Bambole a Cow Boy

Er coatto già ce lo sapeva…

19 Aprile 2013 di 

Perché un Parlamento composto prevalentemente da maschi, non eleggerà mai un Presidente donna.

Er coatto già ce lo sapeva…
Secondo un recente studio tedesco, gli uomini, quando incrociano lo sguardo di un altro uomo, vi riconoscono la propria memoria e il proprio passato. Quando invece incrociano lo sguardo di una donna, si sentono confusi. Anticipando anche il best seller dell’americano John Gray “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere” un coatto romano, di cui riportiamo il dialogo, fedelmente registrato, aveva già scoperto tutto sull’incomunicabilità tra maschi e femmine.

COATTO: Secco… ‘A Secco!
SECCO: Che c’è?
COATTO: Ce manca uno… Vieni a gioca’ a carcetto?
SECCO: Nun posso.
COATTO: Perché, che devi fa?
SECCO: Niente… ‘na cosa co’ Cinzia…
COATTO: E che devi fa co’ Cinzia…
SECCO: ‘Na cosa…
COATTO (perentorio): Secco… Che COSA devi fare co’ Cinzia…
SECCO (vergognandosi) : Anna’ a comprà le maioliche per bagno…
COATTO: Le maioliche per bagno!? Ma che te frega a te delle maioliche? Mannace lei…
SECCO: Nun posso…
COATTO: Come nun poi? A te… Dico dentro de te… Ner profondo… Che te frega delle maioliche per bagno?
SECCO: Me frega… Io e Cinzia semo uguali… Ce piacciono le stesse cose…
COATTO: Come sete uguali?! Lei è femmina… Tu sei maschio… Come fate a esse uguali?!
SECCO:Perché, tu ancora stai a maschio e femmina?
COATTO. Nun fa lo spiritoso ‘a Secco… Perché noi nun semo MAI stati uguali… Pensa quann’eravamo piccoli. Noi giocavamo a sordatini… Pensavamo de esse un cow boy… De cavarcà tutto er giorno nella prateria e anna’ a caccia de indiani… Poi abiti ar Trullo… E capisci che nun se po’ fà… mentre le femmine a che giocavano? A mamma e fijia. Passano l’anni, diventi grande e trasformi i sogni da cow boy ner carcetto… Ce vai a giocà due tre vorte a settimana co’ l’amici. E d’estate, quanno hai finito de gioca’, te vai a magnà pure ‘na fetta de cocomero ar chioschetto. Le femmine, che pure loro so’ cresciute, hanno capito che er gioco de mamma e fija se po’ fa davero. E allora t’osservano. Solo che tu stai a fà a cocomerate ar chioschetto e a sputatte li semetti… E allora loro, le femmine, dicono… Anzo no…lo penseno ma non te lo dicono… “Anvedi questo… E lui dovrebbe esse er padre dei mei fiji? Ma quanto è immaturo!”... Perché invece è maturo giocà co’ le bambole! Comunque te senti in colpa e ce vai a vive insieme. Compri i piattini, le tazzine, i bicchierini, metti le tendine alle finestre e te ritrovi, come ‘no scemo, in questa enorme casa de barbie, buttato sur divano a giocà alla playstation! E hai perzo tutto… L’amici, er carcetto e pure le cocomerate… Perciò, ‘a Secco… Nun me dì che sete uguali… dimme che ha vinto lei!
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Informazioni sull'autore
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Video correlati

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni