Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Viaggio in Toscana: ultima parte

Su due ruote nella terra dei vini

05 Aprile 2013 di  Paolo Dello Vicario

Una tappa su asfalto, percorribile anche in bici da corsa o da cicloescursionismo, alla scoperta dei borghi e delle colline dei vini, fra Siena e Firenze.

Su due ruote nella terra dei vini

Un territorio conteso fra Siena e Firenze, città d’arte e cultura; il Chianti è una zona conosciuta in tutto il mondo per i suoi vini caratteristici, raccolti sotto il consorzio vitivinicolo del gallo nero. La breve dorsale collinare che unisce le due province toscane è una tranquilla zona, che si presta perfettamente a un cicloturismo di soddisfazione, su strade pedalabili che attraversano caratteristici borghi, vitigni e boschi solitari.

95-Chianti La straordinaria bellezza dei paesaggi e le salite continue, ma mai eccessive, fanno sì che la strada fra Siena e Firenze sia un percorso di soddisfazione in tutti i sensi; pedalare fra queste colline significa anche vivere per un giorno la tradizione gastronomica toscana, che in questi luoghi può capitare appieno.

L’itinerario qui proposto può essere fatto da chiunque in una sola giornata, dati i minimi dislivelli da affrontare, e sfruttando l’allungarsi delle giornate di questo periodo; ed è proprio nelle stagioni intermedie che questo tracciato si presta perfettamente ad essere percorso, quando ancora il caldo non è arrivato e il freddo non intacca più i punti esposti al vento e alle correnti d’aria da valle.

L’Itinerario, da Siena a Firenze

  • Lunghezza del Tracciato 65km

  • Dislivello Cumulato in Salita 750m

  • Tempo Richiesto 4h c.ca, soste escluse

  • Difficoltà Tecniche nulle

La partenza è dal centro di Siena, da cui si scende alla base della città (anche utilizzando le comode scale mobili che portano fino alla stazione FS), fino ad andare a prendere la SR222, per Castellina in Chianti, passando per Via Vico Alto, poco a ovest della stazione. Dopo una breve salita inizia un sali-scendi su strada ombreggiata, fra le campagne subito a nord di Siena.94-Castellina

Al decimo chilometro, dopo Quercegrossa, inizia la vera e propria salita, che accompagna fino al 20esimo chilometro c.ca, in corrispondenza di Castellina in Chianti; una pendenza estremamente pedalabile e piacevole, che nell’ultimo tratto si immerge nel bosco per poi uscirne appena prima del paese, passando per alcuni stupendi punti panoramici sulla valle sottostante.

Castellina è uno dei comuni più importanti di tutto il territorio del Chianti; in posizione predominante (578mslm) si erge su vigneti, campagne e colline con la sua antica cinta muraria e con la Rocca costruita a cavallo fra il XIV e il XV secolo.

La si supera, seguendo la SP76 (attenzione a non seguire la strada per Poggibonsi), prima in leggera salita e poi in falsopiano per alcuni chilometri, superando anche i 600 mslm, sempre in mezzo a boschi di abeti e con una continua vista sulla valle.

A poca distanza da qui, sulla strada per Poggibonsi, si trova inoltre la Riserva Naturale del Bosco di Sant’Agnese, particolare area protetta caratterizzata da un vero e proprio bosco di cipressi di oltre 1000 anni fa.

Poco prima del 25esimo chilometro di percorso inizia la dolce discesa che porta fino in valle, lunga oltre 15km; in valle si attraversa quindi Sambuca Val di Pesa, con il suo medievale Ponte di Ramagliano, immettendosi poi sulla Cassia, fino a San Casciano, famoso centro vitivinicolo a 310mslm alle porte di Firenze, uno fra i luoghi più importanti per lo sviluppo del Chianti DOCG.93-FirenzeConfine

L’ultimo e più trafficato tratto di Cassia per Firenze si evita, passando per la più panoramica Via Scopeti, che in breve porta in alto e poi scende molto velocemente fino al capoluogo toscano, con una stupenda vista sulla città.

Gli ultimi chilometri pianeggianti sulla Via Senese portano direttamente in centro, che appare senza troppi preavvisi con Piazza dei Pitti e Ponte Vecchio e con la cupola del Duomo.

Paolo Dello Vicario
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Paolo Dello Vicario
Paolo Dello Vicario
Informazioni sull'autore
Studente di Ingegneria Industriale della Tuscia, si occupa di Web Marketing e SEO dal 2007. Web Marketing Manager in Cloudworks Srl, founder di SeoPoint.org e relatore ai Convegni GT. Scout da prima di nascere, con una passione viscerale per la montagna e gli sport outdoor.
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni