Potrebbe sembrare un po’ didascalico e per gli addetti ai lavori anche troppo semplice, ma il nuovo portale dell’Ivass non è per i professionisti, ma per i consumatori e mette davvero  l’assicurando in grado di capire i principi fondamentali dell’assicurazione: dalla storia (come e perché è nata), al premio (che cos’è e perché si deve pagare), alle condizioni contrattuali. Quelle che, fino a poco tempo fa, erano scritte con caratteri piccolissimi e con un linguaggio indecifrabile e sulle quali si è sempre fatta una facilissima ironia. Era, insomma, come sparare sulla croce rossa…

Il percorso è interattivo e realizzato con vari dialoghi : tra due consumatori, tra un consumatore e un “prof” e permette di rispondere  se non a tutte, almeno alle domande fondamentali che, prima o poi, tutti i consumatori, specie gli automobilisti,  si sono poste: come si valuta una polizza Rca? Come si ass 1 percorso interattivo sinistraacquista una polizza via internet? Quali sono le conseguenze di una polizza stipulata con una compagnia o un intermediario abusivi? L’assicuratore pagherà questo sinistro auto ? Cosa significa risarcimento in forma specifica? Che cos’è la rivalsa? Se sono investito da un pirata della strada sarò risarcito? Da chi?

Ma le spiegazioni non si fermano alla Rca, trattano anche, per ora (siamo solo agli inizi), le polizze “malattia” e quelle “vita” e soprattutto come e a chi fare un reclamo.  Per i perfezionisti poi, o semplicemente per chi non avesse tempo per ascoltare gli utilissimi dialoghi, c’è la possibilità di scaricarsi e stamparsi il documento per archiviarlo o per leggerselo con calma. Durante i colloqui,ass 2 ma le spiegazioni non si fermano centro cliccando sul tasto “lente”, si può entrare nei particolari normativi o di legge e ampliare così  la propria conoscenza tecnica.

Il portale, insomma, è un contenitore che offre informazione a vari livelli, per vari prodotti assicurativi e per un diverso tipo di pubblico.
Com’è fatto
– la Guida multimediale che, con l’unione di testo, immagini e voce, offre nozioni di base sulle assicurazioni. E’ destinata a chiunque voglia acquisire gradualmente una buona conoscenza del funzionamento del settore;

ass 3  come è fatto– le Guide pratiche (vita, r.c. auto, malattia, come presentare reclamo) che illustrano, con un linguaggio per quanto possibile a-tecnico, i prodotti assicurativi più diffusi. Sono destinate ad un pubblico già in possesso di conoscenze di base del settore;

– il Quaderno didattico “L’assicurazione r.c. auto” rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, perché acquisiscano familiarità con gli obblighi assicurativi e siano in condizione un domani di scegliere con maggiori cognizioni ciò che soddisfa maggiormente le loro esigenze;

– il Glossario che rende chiare, anche ai non addetti ai lavori, le parole di più frequente utilizzo nei contratti di assicurazione.

Si può intervenire
L’Ivass inoltre informa che il Portale verrà arricchito di nuovi contenuti, anche sulla base dei suggerimenti che perverranno all’Istituto dai fruitori del servizio, attraverso la casass 4 si può intervenireella : educazioneassicurativa@ivass.it.
 
L’IVASS non è l’ANIA…
Il progetto è parte del più vasto programma OCSE che, anche attraverso raccomandazioni a Governi e Autorità, intende promuovere e diffondere la cultura finanziaria nei 34 Paesi aderenti. Sul piano nazionale, l’IVASS ha firmato con Banca d’Italia, CONSOB, COVIP e AGCM un Protocollo d’intesa per l’attuazione del programma nel nostro Paese.
Con educazioneassicurativa.it l’IVASS continua a porsi al fianco dei consumatori la cui tutela è a fondamento dei suoi compiti e delle sue funzioni istituzionali. Come si può vedere dall’immagine a fianco, l’educazione assicurativa è incasellata  con una serie di riferimenti molto importanti per il consumatore: il “Centro Consumatori” al quale telefonare per chiarire un dubbio, il “tuo Preventivatore” per avere un preventivo RCA in assoluta “sicurezza” da tutte le compagnie assicurative e una serie di altre importanti informazioni. Attenzione: arrivateci solo dal sito dell’Ivass perché di “omonimi” ce ne sono diversi e potreste finire in braccio ad un “tuo Preventivatore” fasullo…
 Con tutto il rispetto che si può concedere ad una seria organizzazione com’è l’Ania (associazione delle imprese assicurative) l’IVASS non è di parte ed essendo un’Autority di controllo del comparto assicurativo è sicuramente credibile.  Per questo, in mezzo ad una selva di pericoli (false Compagnie, falsi intermediari, elusione da parte delle imprese assicurative, dell’obbligo di legge a “contrarre”)  i consumatori  dovrebbero prendere la sana abitudine di contattare sistematicamente il sito dell’Ivass prima di acquistare una polizza, dopo averla acquistata e per qualunque altra questione come: un sinistro non pagato o pagato in tempi lunghissimi o per  una qualsiasi disputa con l’assicuratore. L’Ivass potrebbe avere (ha) tutte le risposte.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *