Esordienti si nasce? Dietro la macchina da presa no. In Italia lo si diventa dopo una lunga preparazione e una lunghissima trafila burocratico-produttiva alla ricerca di un finanziamento.


locandina_-__commedia_allitalianaE se c’è la crisi il percorso si fa più aspro. Ma nel resto d’Europa, dove l’economia non va meglio, cosa succede? Matteo Berdini, regista e membro dei Cento autori, ha realizzato con il sostegno della stessa associazione di sceneggiatori e filmaker Commedia all’italiana – Esordire in Europa, un documentario in quattro parti, prodotto dall’Agpc (Associazione giovani produttori cinematografici), che mette in parallelo le condizioni in Francia, Spagna, Germania e Romania con la realtà del Belpaese.
La prima parte è dedicata alla Francia, che da mezzo secolo continua a concepire nuove modalità di intervento. Dai tempi in cui i giovani ribelli della Nouvelle vague rivoluzionarono la mise-en-scéne alla politica di Jack Lang, fino ai più recenti provvedimenti.
Negli ultimi anni il richiamo al “modello francese” è stato molto forte all’interno del dibattito sul rinnovamento del settore dell’audiovisivo italiano e in questa fase cruciale di ripartenza della politica – la nomina di un nuovo Ministro, il reintegro del Fus (il Fondo unico dello spettacolo), l’aver reso permanente il Tax Credit – è diventato importante approfondire e conoscere a fondo il modello di sostegno d’oltralpe, esempio virtuoso di detassazione degli utili, supportato da un sistema di fiscalità specifico a favore dell’industria cinematografica nazionale.
Produzione, distribuzione, promozione ed esercizio in Francia sono regolate diversamente come diversamente avviene il prelievo su tutta la filiera di utilizzo del prodotto cinematografico, in un meccanismo che vede destinare un volume di risorse finanziarie a favore del cinema, dell’audiovisivo e del multimediale da risultare il più elevato in Europa, grazie anche alla vitalità e al dinamismo del settore che già da tempo ha sperimentato due strumenti a sostegno del cinema complementari rispetto a quelle elargite dal Cnc (Centre national de la cinématographie): Tax Shelter e crediti di imposta. Senza dimenticare un punto cruciale: il Cnc è un centro autonomo rispetto alle politiche del governo.
Per chi volesse saperne di più:

CNC – aiuti e sostegno

CNC. missione nel dettaglio

p_400coups

{vimeo}77784602{/vimeo}

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *