“Fuori – Storie uscite da Nisida”, di autori vari, ha vinto la terza edizione del Secondigliano Libro festival, la manifestazione nata per incrementare i livelli di lettura tra i giovani della periferia Nord e per affinarne i livelli culturali. Il Premio, un’artistica casupola sgarrupata realizzata dal maestro presepiaio Vincenzo Casaburi, è stato consegnato a Maria Franco, istitutrice e coordinatrice del Laboratorio di scrittura del Centro di rieducazione minorile. “Lo porterò a Nisida”, ha dichiarato Maria Franco subito dopo la consegna del premio. All’editore Caracò è stata assegnata la targa messa a disposizione dalla regione Campania.

Al secondo posto si sono classificati “Una lunga notte” di Alessandra D’Antonio, ed. Centoautori, e “La guerra delle tre Dee” di Maria Cristina Orga, ed. Vocali. Alle due scrittrici è stata consegnata una artistica targa di porcellana.

La votazione è stata fatta nel corso di una manifestazione tenutasi nel teatrino della Parrocchia dei Missionari dei Sacri Cuori nell’ambito della quale si sono esibiti, alla presenza del sindaco Luigi de Magistris e del presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli, i ragazzi della orchestra della scuola Pascoli 2, il coro della scuola Tito Lucrezio Caro e la piccola cantante Giorgio Coppola (una partecipazione a “Ti lascio una canzone”) accompagnata da passi di danza di Melania Riccio. Alle tre scuole è stato assegnato ex aequo il “Premio Luigi Ruberti” istituito in memoria di un insegnante di musica, nonché valente musicista, scomparso di recente. Nell’ambito della mattinata sono intervenuti anche il vice sindaco Raffaele Del Giudice e l’assessore ai giovani Alessandra Clemente.

Il “Premio Sgarrupato” conclude il terzo anno di attività del Secondigliano libro festival che nel 2015/16 ha visto la partecipazione di oltre mille studenti di tutte le scuole del quartiere e di due di Bologna, la presenza attiva di 30 docenti, l’assegnazione del patrocinio morale della Regione Campania, dei comuni di Napoli e Bologna, della VII Municipalità di Napoli e dell’Ordine regionale dei giornalisti, un gemellaggio culturale tra scuole primarie di Napoli e Bologna con la realizzazione del maxi libro “Napul è … Piazza Grande”, la presentazione ai ragazzi di 4 libri di quatto autori diversi, la partecipazione e/o l’organizzazione a convegni e dibattiti su legalità, violenza sulle donne, ambiente.

Per informazioni: Salvatore Testa 340 4091369  – Tonia Morgani 331 1221190 Beatrice Tessitore 338 4737005

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *