I circa 240 studenti delle terze classi delle scuole medie e delle prime dell’Isis hanno incontrato Alessandro d’Antonio, coautrice de “La Lunga notte”, edito da Centoautori. Nell’occasione saranno affrontate le tematiche del lavoro minorile, della legalità e criminalità e della tutela del territorio. I giovani hanno finito di leggere il libro, il secondo previsto dal programma, (il primo è stato “Fuori”, il terzo sarà “La guerra delle tre dee” il 17 marzo), e sono pronti a confrontarsi con la giovane autrice che, come lei stessa afferma, ama scrivere racconti e romanzi sin da quando frequentava la scuola media ed è arrivata al successo con questa storia, che parla di un garzone di bar invischiato in una brutta storia di camorra, vincendo il concorso “Il racconto nel cassetto” promosso dalla casa editrice partenopea. Il libro comprende anche riflessioni di Maurizio de Giovanni sulla notte del terremoto.

Il Secondigliano libro festival si propone come obiettivo principale la promozione del libro fra i ragazzi del quartiere; ogni anno vengono selezionati tre libri di autore locale. A ciascuna delle 13 classi partecipanti viene distribuito un adeguato numero di copie del volume che viene letto a casa o in classe e commentato con l’insegnante di lettere; successivamente, tra gennaio e marzo i ragazzi incontrano collettivamente ciascuno degli autori e, infine, a maggio, votano il libro preferito cui assegnato il “Premio Sgarrupato” dedicato a Marcello d’Orta.

Contestualmente, gli alunni delle quinte elementari delle scuole del quartiere sono coinvolti in un progetto di scrittura e invitati a scrivere storie di fantasia che prendano come spunto il patrimonio culturale della città. Quest’anno è stato attivato un gemellaggio culturale con alcune scuole del quartiere S. Stefano di Bologna – “Napul è …Piazza Grande” –  con l’obiettivo anche di rendere omaggio ai due grandi cantautori scomparsi, Pino Daniele e Lucio Dalla. Il materiale sarà raccolto in un maxi libro che sarà presentato dal 7 al 9 aprile nella sala “prof. Marco Biagi” del capoluogo felsineo. A Secondigliano la presentazione dovrebbe avvenire a fine aprile, ma non è stata ancora definita la “location” in quanto la VII Municipalità non ha ancora risposto alla richiesta, avanzata da mesi, di poter usufruire del salone del Centro giovanile “Sandro Pertini.

Il Secondigliano libro festival si svolge con il patrocinio del Comune di Napoli e della Regione Campania (solo per il Premio Sgarrupato), con il contributo dell’Ordine dei giornalisti della Campania e la collaborazione dei Missionari dei Sacri cuori, dell’Isis Vittorio Veneto, della LS Comunicazione e dell’Associazione culturale arte presepiale. Per “Napul è … Piazza Grande” è stato concesso il patrocinio del Municipio S. Stefano di Bologna.

Per informazioni: Salvatore Testa 340 4091369  – Tonia Morgani 331 1221190 Beatrice Tessitore 338 4737005

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *