Lo sapevate che ridere fa bene alla salute? Tre psicologhe: Laura Bongiorno, Cristina Leonardi e Letizia Ferrante hanno fornito, nel corso di un incontro a Catania, una serie di studi e di testimonianze che provano che ridere è un tonificante per la nostra salute.

La risata regala tanti benefici: migliora la circolazione sanguigna, incrementa le difese del sistema immunitario, fa aumentare la produzione di endorfine rossi 1ed encefaline considerate neurotrasmettitori del benessere,fa bene al tono dell’umore, all’apparato cardiocircolatorio e alla respirazione, favorisce il sonno calmo e rilassato. Secondo gli studi di Miller quindici minuti di risate hanno il merito di rilassare le arterie periferiche del 22% e aumenta il flusso sanguigno per oltre 45 minuti, lo stesso effetto di 15 minuti di allenamento aerobico. Altri dati significati vengono dai bambini ospedalizzati: i bimbi che incontrano i clown dottori hanno meno complicazioni e minor bisogno di analgesico ( studio di Angrisani, Francescato, Benedetti).

I bambini ricoverati nel reparto di pediatria del San Camillo di Roma che incontrano nella loro degenza dei clown dottori hanno un beneficio statisticamente rilevante sui parametri fisiologici: respiro, frequenza cardiaca e temperature. Addirittura i tempi di degenza di un bambino ricoverato visitato dai clown dottori è più breve rispetto a bimbi che non  hanno sperimentato il ridere con il clown dottori. Un altro studio interessante è sulle donne in menopausa, su un campione di 209 signore,  coloro che avevano riso avevano avuto un ispessimento delle arterie carotidee inferiore rispetto a quelle che avevano avuto un umore negativo. Lo studio di K. Matthews su questo donne, mette in rossi 3evidenza che nel corso di tre anni le signore che hanno avuto un umore positivo hanno  riscontrato un ispessimento delle arterie carotidee pari all’1% , mentre coloro che hanno avuto un umore negativo risulta un ispessimento pari al 6.50%. La psicologa Laura Bongiorno ha raccontato anche la storia di una sua paziente che era molto triste, perché affetta da un malattia invalidante, il “Lupus”. 

La psicologa Bongiorno grazie ad un percorso in cui sono state previste anche l’ironia e l’auto ironia ha dato i mezzi alla sua paziente per rivedere la sua malattia e la sua vita. Ora questa donna affetta da “ Lupus” ha riscoperto la voglia di vivere e si sta per sposare. La dott. Leonardi Cristina ha raccontato quanto sia importante la clown terapia: nei piccoli pazienti si sdrammatizzano i trattamenti medici e si riducono paura e ansia, ridere calma il dolore in quanto distrae l’attenzione da esso; nei familiari si distraggono e si risollevano vendendo i loro figli sorridenti; anche gli operatori sanitari hanno dei benefici scaricando la tensione e si agevola il rossi 4loro lavoro, grazie ai Clown i bimbi sono più propensi a farsi fare una puntura o una visita. La clown terapia è utile anche agli anziani, ai disabili e ai malati psichici, sia per effetti positivi sulla salute, sia sull’autostima. La dott. Letizia Ferrante ha parlato dello Yoga della risata, che nasce nel 1995, tale pratica è ora diffusa in 70 paesi nel mondo. Sono nati tanti club della risata, dove i partecipanti imparano a gioire e nascono della comunità solidali. Perché non la finiamo di lamentarci e cominciamo a sorridere alla vita?

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *