Quasi tre milioni di persone alle primarie del PD, Matteo Rernzi sfiora il 70%.

Sarà stato bello o sarà stato brutto il discorso di Matteo Renzi come neo segretario del PD ha detto tante cose, alcune deflagranti. 

Il bipolarismo non é finito, non siamo passati dall’altra parte, abbiamo solo cambiato la classe dirigente. Vincere non é una parola fascista, ma soprattutto non si vince per prendersi semplicemente una rivincita, ma per cambiare le cose. E a proposito di cambiare le cose ora non si avranno piú alibi, tocca a noi. A noi che facevamo le medie quando cadeva il muro di Berlino, che sceglievamo giurisprudenza dopo le stragi del ‘ 92 (e quí c’é qualche sbavatura sui numeri).
Renzi ha definito anche cosa é di sinistra: é di sinistra parlare di merito, che scuola e cultura sono investimenti importanti, che non si puó fare carriera solo perché si é sindacalisti. Che viviamo in un Paese bellissimo, guidato peró da una classe dirigente pessima, dove Confindustria ha fatto un po’ la bella addormentata ma che da domani inizierà a fare il segretario del partito piú numeroso del paese piú bello del mondo.
Ha parlato di Olbia, di Taranto, della Terra dei Fuochi, di Prato, sarà anche stato un discorso all’americana ma nessuno é stato dimenticato.
In estrema sintesi Renzi ha cercato di ridare una speranza ad un Paese che oramai ne ha piú poca ma che soprattutto ha perso fiducia nella politica, ecco perché si punta soprattutto sul ricambio generazionale.
Il sindaco di Firenze é stato votato da quasi un milione e mezzo di italiani, sono andati a votare per il segretario quasi tre milioni di italiani.
Una piccola postilla: quando Renzi parla di coraggio e onore, vorrei spiegare a tutti quelli che storcono la bocca, soprattutto a sinistra, come la senatrice Doris Lo Moro che a SKY é saltata sulla sedia quando ha sentito la frase “cerchiamo di lasciare il mondo un poco piú migliore di come lo abbiamo trovato”, gridando alla vergogna perché si stava usando la retorica piú becera, ecco a tutti coloro vorrei solo dire che in questi momenti viene semplicemente fuori lo scout che é in lui.
Perché ha promesso sul suo onore di fare del suo meglio per compiere il suo dovere. 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *