Valutate l’opzione pagamento mensile, per spalmare il costo dell’assicurazione nell’arco di dodici mesi

La sottoscrizione di una polizza auto è un obbligo inderogabile nel caso in cui si possieda una vettura e si intenda circolare liberamente, senza incorrere in spiacevoli sanzioni.

I costi delle Rc auto si rivelano talvolta decisamente onerosi, ma l’incidenza di un esborso come quello assicurativo può essere mitigato dalla scelta di utilizzare una formula come quella dell’assicurazione auto a pagamento mensile, che permette di suddividere l’esborso nell’arco dei dodici mesi, per gravare gradualmente sul bilancio famigliare.

Nel calcolare il premio assicurativo le compagnie di settore considerano diversi fattori. Se l’elemento focale è la percentuale di probabilità relative al verificarsi di un sinistro, non mancano tutta una serie di altri parametri quali le caratteristiche del veicolo e l’alimentazione, la presenza di accessori di sicurezza, così come i fattori personali quali età, classe di merito, professione, residenza e abitudini.

Come risparmiare sulla polizza auto: affidatevi al confronto online

Prima di stipulare una polizza auto è bene valutare l’opportunità di un risparmio concreto, affidandosi a una semplice operazione quale la comparazione delle offerte. Confrontare le polizze proposte dalle diverse compagnie di assicurazione, sfruttando le competenze di un comparatore online, si rivela la mossa vincente.

Inutile farsi incantare dalla prima proposta, meglio valutarne con attenzione un certo numero, e considerare quella che meglio risponde alle esigenze individuali e al budget di cui si dispone. Inoltre, come consiglia l’Ivass, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, è essenziale esaminare attentamente il preventivo proposto, leggendo con accortezza la nota informativa e le condizioni del contratto.

I consigli per garantirsi una polizza conveniente e sicura

Poter sottoscrivere una polizza sicura, a un prezzo conveniente, è possibile se si affronta la scelta riflettendo su tutta una serie di dettagli.

Le garanzie accessorie 

Le garanzie accessorie si sa fanno lievitare i costi, ma talvolta si rivelano fondamentali e offrono una protezione adeguata. Non resta che sceglierle con attenzione, chiedendo di inserire nella polizza quelle che servono davvero.

Formule e clausole

Le formule di guida vengono analizzate dalla compagnia all’atto della stipula per sapere chi sarà alla guida della vettura. Alcune consentono di risparmiare, ma valutate i rischi e le opportunità di ciascuna scegliendo fra guida esperta, guida esclusiva, guida libera. Considerando le prime due il risparmio è sicuro, ma ad essere limitato è l’utilizzo della vettura.

Occhio a clausole come la franchigia e il massimale. Con la franchigia più alta e il massimale più basso si ottiene un risparmio consistente, ma a diminuire è la copertura.

In tema di clausole vale la pena considerare anche esclusione e rivalsa. Per entrare nel merito si tratta di condizioni che escludono o limitano la copertura dei rischi, con conseguenze dirette sull’ammontare del risarcimento in caso di sinistro.

La legge Bersani e l’estensione a Rc famigliare

Grazie alla legge Bersani, dal 2020 Rc famigliare, si possono sfruttare i benefici della miglior classe di merito ricevuta in eredità da un membro della famiglia, e quindi risparmiare sulla polizza.

Valutate sconti e offerte dell’ultima ora

Per attirare nuovi clienti le compagnie assicurative spesso propongono polizze a prezzi convenienti. Non resta che scorrere i siti web e valutare sconti e offerte per garantirsi un vero affare.

La scatola nera: considerate l’idea di installarla

Quasi tutte le polizze prevedono un’interessante riduzione del premio se l’assicurato decide di installare un dispositivo come la scatola nera sulla propria vettura, con spese di collegamento completamente a carico della compagnia assicuratrice.

Il dispositivo registra velocità e posizione della vettura per ricostruire come si è svolto un sinistro.

Related Articles