La Mole antonelliana perde il suo gianduiotto. Le nocciole piemontesi incontreranno il cioccolato in casa turca. Nel balletto dei passaggi di proprietà entra anche la Pernigotti, in mano alla famiglia Averna fino a ieri, in possesso del Toksoz Group da oggi.

Il nuovo proprietario del gianduiotto è uno dei più grandi gruppi industriali in Turchia con un fatturato annuo di circa 450 milioni di euro: nel settore dolciario, attraverso una società controllata, opera con i marchi Tadelle, Sarelle e un ampia gamma di snack dolci, creme spalmabile e gelati registrando un fatturato annuo pari a circa 80 milioni di euro. Ora aggiunge il marchio italiano della Pernigotti alle sue stelle, acquistando dai Fratelli Averna l’azienda italiana con oltre 150 anni di storia con la leadership nel segmento del cioccolato gianduia, del torrone e dei prodotti semilavorati per gelato e pasticceria che nel 2012 hanno generato un fatturato di circa 75 milioni di euro.
Il comunicato della Baker & McKenzie sulla vendita di Pernigotti

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *