Che dire, parlando del “Partito unico dell’Euro”, presente nel nostro Parlamento? Non siamo nuovi a “partiti unici” qui in Italia, ma anche nel vecchio continente non si scherza (di solito lugubri anche nel colore, dal colore nero al marroncino escremento). Magari quelli del Partito Democratico, che di diverso dal PDL hanno solo quella “L” in meno, (ma sono identici nell’adesione e nel sostegno al programma del Governo Monti), si dovrebbero rileggere alcuni passi de “Il Capitale” di Carlo Marx (Libro Primo, Sezione VII, Capitolo 24), dove l’economista e filosofo tedesco usa il termine “Bancocrazia”, per definire il consesso dei poteri finanziari europei e mondiali, e lo spiega con una chiarezza ed una semplicità inequivocabili.

Avranno dimenticato le “basi del mestiere”, questi “piddini” sinistrorsi? Questi solerti sostenitori di un’ Europa della quale probabilmente il 99% di loro non ha ancora capito la drammatica e reazionaria portata (ma basta che l’abbia compresa quell’1%, rappresentato dai leader storici del centrosinistra degli ultimi 25 anni, coloro che ci hanno “traghettato” verso questo sfacelo disastroso). A partire da Romano Prodi, passando poi per Amato e d’Alema, quell’1% che da solo conta, perchè il popolo va condotto come gregge al pascolo, o al macello, a seconda della bisogna; l’importante è rincoglionire gli elettori con discorsi populistici prefabbricati e privi di qualsiasi fondamento scientifico o legittimità democratica. Bisogna rinunciare a questo diritto, a quella conquista, ma perchè? Ma perchè, ovvio, “ce lo chiede l’Europa”. E sono gli stessi che poi accusano di populismo qualsiasi voce dissidente…Goebbels non avrebbe saputo far di meglio.

Ma quale Europa? Non sarà certo chi scrive questa breve riflessione a spiegarvelo, cari “piddini”, e cari entusiasti degli “Stati Uniti d’Europa”, qualsiasi sia il vostro colore politico o la vostra religione. Informatevi, documentatevi, come fa il sottoscritto e come fanno molti altri che stanno aprendo gli occhi. Si spera possiate riscoprire di possedere un cervello pensante ed autonomo e la smettiate di farvi indottrinare dalla propaganda di partito e dai media di regime! (alessandro gatto)

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *