Marocco: al via progetto per realizzare vaccini nel Paese

Il re del Marocco, Mohammed VI, ha presieduto, lunedì 5 luglio, al Palazzo Reale di Fez, alla cerimonia di lancio della firma delle convenzioni relative al progetto di fabbricazione in Marocco del vaccino anti-Covid19 e altri vaccini. Questo progetto rientra nella volontà di dotare il Regno di capacità industriali e biotecnologiche complete e integrate, dedicate alla produzione di vaccini in Marocco. Il suo scopo è la produzione nel Paese del vaccino anti-Covid, così come di altri vaccini chiave, al fine di promuovere l’autosufficienza del Regno e rendere il Marocco una piattaforma biotecnologica leader su scala continentale nel campo dell’industria “fill & finish”. Frutto di un partenariato pubblico-privato, il progetto mira a partire a breve termine con una capacità produttiva di 5 milioni di dosi di vaccino anti-Covid19 al mese, per poi aumentare gradualmente tale capacità nel medio termine. Mobiliterà un investimento globale di circa 500 milioni di dollari.
Con il lancio di questa partnership su larga scala, che fa seguito al colloquio telefonico del 31 agosto 2020 tra Mohammed VI, e il presidente cinese Xi Jinping, il Marocco sta compiendo un ulteriore passo avanti nella realizzazione della sua Vision per una gestione efficace e proattiva della crisi pandemica e delle sue conseguenze.

Related Articles