I maltagliati sono un tipo di pasta riconosciuta come prodotto tipico dell’Emilia Romagna.
Quando si fanno le tagliatelle la pasta viene arrotolata e quindi tagliata a strisce sottili. La parte di sfoglia che rimane, che non permette di ricavare delle tagliatelle (generalmente i bordi), viene tagliata in modo irregolare ottenendo pezzetti di pasta del tutto disomogenei (i maltagliati). Trattandosi per lo più delle aree perimetrali della sfoglia, anche lo spessore è disomogeneo. Insomma sono pezzetti di pasta all’uovo che si differenziano per forma, dimensione e spessore.

Ingredienti per 4 persone:
Per la pasta: 300 grammi di farina – 3 uova intere – un grosso pizzico di sale
Per il sugo:   500 grammi di seppie già pulite – 4 alici sottolio – 1 cipolla – 80 grammi di olio e.v.o. – 2 spicchi d’aglio – 500 grammi di pomodori pelati – 3 cucchiaini di concentrato di pomodoro – prezzemolo – sale

Con la farina, le uova ed il sale preparate una bella pasta lavorandola fino a renderla liscia ed sufficientemente morbida per essere poi stesa, aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua. Mettetela a riposare in un luogo fresco ed asciutto per un’oretta.
Nel frattempo tagliate le seppie a striscioline e successivamente a pezzetti; tagliate in 2 o 3 pezzi i tentacoli.
Tagliate a pezzetti le alici.
Tritate la cipolla e fatela appassire in padella con gli spicchi di aglio che poi toglierete non appena imbionditi.
Unite le acciughe e successivamente le seppie. Fatele rosolare per qualche minuto, poi aggiungete il vino e fate sfumare. Sciogliete nella padella il concentrato di pomodoro e dopo qualche istante aggiungete i pelati schiacciati. Regolate di sale e portate a cottura.
Stendete la pasta su una spianatoia infarinata e con il matterello portatela allo spessore di circa 1 mm.
Tagliate la pasta in strisce regolari e successivamente in losanghe di varie dimensioni.
Cuocete al dente la pasta in abbondante acqua salata. A cottura ultimata scolatela e versatela nella padella con il ragù di seppia facendola saltare per qualche minuto. Irrorate di prezzemolo tritato e servite.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *