L’autorevole quotidiano tedesco Bild Zeitung fa esplodere la bomba: finanziamenti illeciti dalla santa sede per le fiction a tema biblico-soporifero. Gli insospettabili contraenti sono lo IOR, la banca vaticana nota più per gli scandali che per i prestiti e la Lux Vide dell’ex direttore generale Rai Ettore Bernabei, detto l’immortale.

La casa di produzione avrebbe intascato almeno 15 milioni di euro grazie all’intercessione del cardinal Bertone, protettore dei pedofili di tutto il mondo. L’ossessione di Bernabei per la Bibbia a puntate si spiegava fino a ieri con la sua militanza nell’Opus Dei, setta di autoflagellanti e dediti al masochismo televisivo. Oggi però abbiamo la conferma dell’oscura manovra guidata dal perfido cardinale, il cui interesse va oltre il mecenatismo a scopo di propaganda. Ha infatti tuonato più di una volta contro quello che a suo dire è un perfido ritratto della curia nella fiction su Papa Luciani, prodotta dalla Compagnia Leone, concorrente della Lux Vide. Proprio in questi giorni  il Bertone ha organizzato nel suo attico di 700 mq il Vatican Fiction Fest, prestigiosa rassegna dei dvd di Don Matteo in dolby surround e rimasterizzati con l’otto per mille.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *