Investire in periodi di instabilità economica non è semplice, anzi. I rischi di perdere tutto sono realmente concreti, e non è mai bello dover fare i conti con una perdita di denaro, di qualunque entità.
Nonostante questo, fa parte del gioco ed è una cosa a cui bisogna abituarsi. Se non si riesce proprio a concepire l’idea di perdere denaro, il mercato ci propone anche degli investimenti definiti “sicuri”, più affidabili rispetto a quelli, più rischiosi, del mercato azionario o delle valute.
In questo articolo vogliamo andare a vedere se ci sono degli investimenti sicuri e, se si, quali sono i migliori per il 2017.

Conti di deposito

Sicuramente una delle scelte più importanti fatte dagli italiani. Questi conti permettono di investire denaro e guadagnare una certa percentuale di interesse, seppur minima (difficilmente i tassi lordi superano l’1%).
Oggi quasi tutti gli istituti di credito offrono conti deposito, da quelli tradizionali come Intesa San Paolo fino a quelli online, come Mediolanum, Che Banca e IW Bank.
Tenete presente che in Italia vige la legge sulla protezione dei depositi, che garantisce la sicurezza del rimborso delle somme investite in questo particolare investimento fino ad un totale di 100.000 euro: anche in caso di fallimento bancario, al di sotto di questa somma riavrete i vostri soldi fino all’ultimo centesimo, al di sopra ci sono dei rischi di perdere l’eccesso.

ETF

Gli ETF, o fondi negoziati in borsa, sono composti da un sottostante in titoli che può includere sia azioni che obbligazioni. Per una questione di sicurezza, meglio preferire ETF che danno più spazio alle obbligazioni piuttosto che alle azioni, per ovvi motivi. Molti ETF cercano di replicare gli indici di mercato ed essi possono essere considerati sicuri solo se offrono dei rendimenti in linea con il mercato, non oltre.

Obbligazioni governative

Ci riferiamo ad investimenti come i BOT o i CCT, oltre che le obbligazioni europee o di altri paesi del mondo. In questo caso si tratta di investimenti sicuri, in quanto garantiti dal governo stesso, fintanto che esso non è in crisi e non rischia di fallire.
Per questo motivo, i bond tedeschi possono essere considerati molto più sicuri rispetto a quelli greci o quelli argentini. Ne consegue che anche i rendimenti sono tanti inferiori quanto maggiore è la sicurezza del titolo che si acquista.

Obbligazioni di aziende private o buoni fruttiferi postali

Sottoscrivere obbligazioni di aziende private è un investimento sicuro fino a che l’impresa va bene e i suoi bilanci sono in positivo. Meglio evitare aziende in crisi se non si vuole rischiare il capitale investito.
Poste Italiane mette a disposizione di tutti i cosiddetti Buoni Fruttiferi Postali, titoli dal rendimento minimo (quasi pari a zero) ma assolutamente sicuri. Più da risparmio che da investimento, ma comunque una buona opzione di diversificazione.

Guida agli investimenti sicuri 2017

Sei alla ricerca di una guida per orientarti al mondo degli investimenti sicuri nel 2017? Nulla di più facile, basta fare una ricerca su internet.
Ti segnaliamo, tra le altre, la guida del Sole 24 Ore, con cui apprendere tutto quello che c’è da sapere sugli investimenti in Posta e in Banca, quella agli investimenti sicuri di Forex Trading Italia, molto completa ed affidabile.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *