Il giornalismo nella sua lunghissima storia ha visto una presenza costante della censura sin dagli albori. Oggi sembra il mondo sia diverso, ma una qualche tipologia di censura è in atto nonostante tutto.

Non è più solo il potere politico a declamare di cosa e come si possa scrivere, ma sono le logiche di mercato ad influenzare molte delle notizie dei mass media tradizionali.

È stato l’avvento delle nuove tecnologie, come internet, a contribuire alla diffusione dell’informazione indipendente in Italia, come nel mondo. Il World Wide Web ha concesso la nascita di una nuova forma di giornalismo, quello partecipativo. Gli autori, anche quando non giornalisti professionisti, vantano una vicinanza alle vicende narrate personale che accalora il testo. Inoltre non ci sono logiche di mercato a cui sottostare, né poteri da combattere. Su internet ognuno è libero di scrivere quello che ritiene, lo può fare com’è suo diritto, in modo completamente indipendente da chi detiene il potere. Il giornalismo partecipativo è stato il primo passo vero verso l’informazione realmente libera e indipendente.

L’arrivo di internet in tutte le abitazioni private e su tutti i dispositivi mobili negli ultimi anni ha portato anche le tradizionali testate della carta stampata e della televisione a spostare parte dei suoi contenuti online. Agli inizi è stato evidente quanto il web e la stampa tradizionale fossero mondi completamente diversi. Sono stati, e sono, pochissimi i siti web ufficiali di quotidiani e tg in grado di affrontare il pubblico di internet, abituato a interagire, ad approfondire e a leggere gratuitamente.

Continua l’operato online di giornalismo partecipativo dei siti indipendenti e la comunicazione ufficiale delle testate note e delle agenzie di stampa. L’informazione viaggia parallela nella rete, dove oggi è possibile trovare le notizie più complete anche su argomenti spesso snobbati o accuratamente evitati dal giornalismo di tradizione.

DOVE TROVARE INFORMAZIONE INDIPENDENTE ITALIANA
Oggi l’informazione indipendente in Italia si può trovare facilmente online. Sono molti i siti che narrano i retroscena politici, sociali ed economici che vengono celati dall’informazione tradizionale. Eccone alcuni tra i più rinomati in Italia.

Esempi di Informazione Indipendente Italiana
ControFiltro è uno dei siti di riferimento nel Bel Paese per le notizie riguardanti la spesa pubblica, la casta politica, il dramma della corruzione e degli appalti truccati e via dicendo.

Un altro esempio è Il Corsaro, in cui si parla di ambiente, di migranti, ma anche di periferie e di mafie in modo completamente libero e indipendente. La politica anche in questo caso è parte viva del sito, ma senza alcun tipo di schieramento.

Infine citiamo Articolo Tre, un quotidiani indipendente e d’inchiesta, in cui si possono leggere numerose notizie interessanti riguardanti la politica italiana ed estera, ma anche news di cronaca e di attualità.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *