Immigrazione: atti vandalici a consolati marocchini in Olanda, condanne

Un tribunale olandese ha condannato a pene detentive gli autori degli atti di vandalismo perpetrati a gennaio e marzo presso i consolati generali del Marocco a Utrecht e Den Bosch.

Secondo fonti giudiziarie olandesi, si tratta di condanne a sette giorni di carcere, pronunciata nei confronti di due persone che hanno commesso questi gravissimi atti in violazione della Convenzione di Vienna sull’inviolabilità delle cariche diplomatiche, è accompagnata dall’obbligo di non avvicinarsi alle due rappresentanze consolari per un periodo di due anni.

Il giudice, alla luce della gravità dei reati commessi, ha condannato gli atti illeciti perpetrati da questi due individui contro delle rappresentanze consolari marocchine e gli emblemi della nazione. I lavori dei due consolati obiettivo di questi raid dovrebbero riprendere presto.

Il pubblico ministero olandese, che ritiene che la gravità degli atti commessi richieda sanzioni più pesanti, farà ricorso contro questa sentenza, aggiungono le stesse fonti.

Related Articles