Il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi e il presidente di Equitalia Vincenzo Busa interverranno al forum “Il nuovo fisco tra l’attuazione della delega fiscale e la legge di stabilità 2016” che si terrà il 15 febbraio alle ore 9,00, presso l’Hotel Continental di Napoli.

La manifestazione sarà introdotta da Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli e Luigi Mandolesi, consigliere nazionale dei commercialisti con la delega al fisco.
Interverranno Fabrizio Carrarini, Comandante Regionale della Guardia di Finanza;  Salvatore Cortese, capo settore Servizi e Consulenza Direzione Regionale Entrate Campania; Lucio Di Nosse, componente Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria; Clelia Buccico, docente universitaria e compemtente della commissione Fiscalità Odcec Napoli; Aurelio Parente, componente del “Gruppo di lavoro per il processo tributario telematico”; Pasquale Saggese, commissione Fiscalità Odcec Napoli; Paola Coppola, professore associato di Diritto Tributario; Alessandro Traversi, docente di Diritto penale tributario presso la Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma; Immacolata Vasaturo, consigliere Odcec Napoli; Achille Coppola, segretario nazionale dei commercialisti italiani.

“Ora lo sforzo comune è rivolto alla semplificazione – dichiara Vincenzo Moretta – un obiettivo di cui si parla da anni, non ancora raggiunto: eppure contribuirebbe a favorire la ripresa economica del nostro Paese. Nel corso dell’incontro saranno illustrate le misure favorevoli ai contribuenti, quali l’immediata esecutività della sentenza che riconosce il diritto al rimborso di imposte versate, l’abbassamento della soglia di punibilità per talune fattispecie penalmente rilevanti (omesso versamento di IVA e ritenute), il maggior termine per il ravvedimento operoso, la possibilità di presentare reclamo anche avverso gli atti di Equitalia nonché le misure agevolative previste per imprese e professionisti (super-ammortamenti e credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno), senza tuttavia tacere – ha osservato il numero uno dei commercialisti partenopei – alcune criticità che le nuove norme presentano e che sono state segnalate.

Ampio risalto sarà dedicato al processo tributario telematico, importante innovazione che si inserisce nel processo volto alla semplificazione dei rapporti tra fisco e contribuenti, avviato da dicembre dello scorso anno in via sperimentale in due sole regioni, Toscana ed Umbria, di cui è prevista entro due anni l’estensione graduale in tutta Italia”.

“Proprio recentemente  – ha aggiunto Moretta – i vertici nazionali hanno incontrato il Viceministro dell’Economia Luigi Casero, a cui sono state illustrate una serie di proposte molto concrete e dettagliate per la modifica della disciplina fiscale relativa ai lavoratori autonomi e per il taglio radicale dei costi per gli adempimenti fiscali dei contribuenti, quali ad esempio: la proroga automatica dei termini per dichiarazioni e pagamenti in caso di tardiva pubblicazione dei provvedimenti o dei software necessari agli adempimenti fiscali, nonché la sospensione feriale dei termini amministrativi tributari e l’abrogazione degli studi di settore per i lavoratori autonomi. Queste proposte sono conseguenti all’evoluzione della normativa e della stessa Agenzia delle Entrate, che oggi ha a sua disposizione strumenti ben più efficaci per il contrasto all’evasione come le indagini finanziarie”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *