Vincitore assoluto delle elezioni, finalmente è tornato BERLUSCONI, con le sue potenti erezioni e le sue false fatturazioni, dimostrando a chi lo dava per morto, che aveva oltremodo torto. E adesso è giunto il momento, di portare la Sua rivoluzione a compimento, un italiano su 4 lo ha deciso e bisogna fare a cattivo gioco buon viso.

Il primo punto del programma, dell’uomo che amava tanto la sua mamma, è liberare il Paese da ogni toga, come chiede da tempo con gran foga. Basta giudici e piemme, che fanno andare tutto lemme lemme, basta con la Magistratura, che il povero cittadino ogni dì tortura. Non son le tasse o la disoccupazione, ciò che crea preoccupazione, ma chi della legge si crede il tutore e invece è solo un perfido tumore. Basta con la legalità, dannoso intralcio di ogni libertà. Se hai i soldi per pagare, niente e nessuno ti deve intralciare, nessun sottil sofismo, deve arrestare il liberismo e tutta ‘sta democrazia, è solo un’idiozia. Presto! si aprano le porte, alla legge del più forte, unica legge sana e giusta, per chi ha la tempra più robusta. Come del resto dimostra il fatto, che di solito vince sempre il più coatto. Prendi a esempio PRODI e la schiera dei suoi prodi. E’ inutile che ti rodi, son bastati 3 milioni e ce lo siam tolti dai coglioni, grazie al fido DE GREGORIO, cui faremo erigere un ciborio, nella più bella cattedrale, della sua città natale.

E chi ha GRILLINI per la testa, ha poco da far festa e non alzi troppo la sua cresta, perché è niente il tempo che gli resta, prima di tornare a casa con aria mesta. Quanto a BERSANI lo stratega, presto chiuderà bottega, perché dell’ITALIA GIUSTA a noi non ce ne frega, ma quel che ci interessa, come a qualunque maitressa, è gestire bene ‘sto casino e riempirlo di puttane e vino, alla faccia di quel cretino, che non solo ha perso le elezioni, ma non ha nemmeno più erezioni. La Sinistra è ormai impotente, perché è stata impenitente e spesso troppo reticente, su scandali e corruzioni, che a noi producono ovazioni. Forse la manderemo al governo, ma solo per questo fine inverno, poi verrà la primavera e tornerà l’ITALIA vera. Quella di BERLUSCONI, dei suoi lacché e dei suoi papponi, quella delle mignotte e delle istituzioni corrotte, quella delle bancarotte e dei bunga bunga tutta notte. Tornerà la vera ITALIA GIUSTA, quella coi soldi in una busta! W IL POPOLO DELLA LIBERTA’, ABBASSO LA MAGISTRATURA DELLA LEGALITA’!

P.S. Caro Silvio chi scrive è in vendita, anche per una piccola rendita.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *