Il Centro culturale islamico d’Italia (Cici), noto come la grande moschea di Roma, ha adottato la Dichiarazione di Marrakech sulle minoranze religiose. In occasione della riunione del Consiglio di Amministrazione del Centro Islamico Culturale d’Italia, su proposta di Rayed Khalid A. Krimly, ambasciatore del regno dell’Arabia Saudita in Italia e Presidente del Consiglio stesso. Secondo quanto rende noto il segretario generale, Abdullah Redouane, il Consiglio di Amministrazione del Cici ha approvato all’unanimità di adottare “in maniera integrale ed inequivocabile la storica Dichiarazione di Marrakech sui Diritti delle Minoranze Religiose  nelle Comunità a Maggioranza Musulmana Predominante”, emanata  a Marrakech il 27 Gennaio scorso. Tra le altre cose nella dichiarazione firmata da 300 leader mondiali del mondo islamico, tra cui l’italiano Yahya Pallavicini membro del Consiglio di amministrazione della moschea, si afferma che “è inconcepibile impiegare la religione con scopo di aggressione ai diritti delle minoranze religiose nei paesi musulmani”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *