CAMERA
AULA

L’Aula ha discusso le proposte di legge recanti delega al Governo in materia di pene detentive non carcerarie. Adesso dovrà essere deciso come inserire le disposizioni approvate in Consiglio dei ministri. Forse confluiranno in un maxiemendamento nei provvedimenti già in discussione. Discussa anche la mozione sui famosi aerei JSF-F35; il Pd si è spaccato (e questo come sappiamo non fa più notizia), poi alla fine la “quadra” della situazione è stata trovata inserendo nel testo della mozione che ogni “ulteriore” iniziativa dovrà essere decisa in Parlamento. Come se prima avessero acquistato senza il parere delle Camere… bah, Alessandro Di Battista (M5S) l’ha definita mozione della supercazzola, facendo entrare di diritto il Conte Mascetti in Parlamento…
Per la cronaca comunque Sel e M5S hanno votato una mozione che chiedeva di abbandonare definitivamente il progetto F35.

COMMISSIONI
La commissione Bilancio, ha continuato l’indagine conoscitiva sull’esame delle comunicazioni della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio Verso un’Unione economica e monetaria autentica e approfondita – Creazione di uno strumento di convergenza e di competitività e Verso un’Unione economica e monetaria autentica e approfondita Coordinamento ex ante delle grandi riforme di politica economica previste. Ecco, ci permettiamo di segnalare che questi sono i documenti che andrebbero esaminati attentamente e che andrebbero avanzate proposte concrete in Europa, altrimenti ci prendiamo quello che altri decidono per noi.
La commissione per le Politiche Ue, sta analizzando il Programma di lavoro della Commissione europea per il 2013 e relativi allegati, Programma di diciotto mesi del Consiglio dell’Unione europea per il periodo 1° gennaio 2013-30 giugno 2014 e Relazione programmatica sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea relativa all’anno 2013. Vale quanto detto sopra per la commissione Bilancio.

SENATO
AULA

Quanto tempo ci mette il Parlamento a legiferare? Una vita, se ci sono problemi di coesione politica, un soffio se c’è necessità. Lo dice l’ottimo dossier del Servizio Studi del Senato che è leggibile in allegato. Il Governo Prodi II, ad esempio, ci metteva tanto e noi ricordiamo anche il perché.
Sempre dal servizio studi, il dossier sulla commissione Antimafia, istituita per la prima volta durante la III legislatura (1958-1963), sollecitata dall’Assemblea regionale siciliana e ora arrivata alla decima istituzione (vedi documento allegato).
Per chiudere con le schede di Palazzo Madama, è leggibile sempre in allegato il dossier con le conclusioni predisposto in occasione del Consiglio europeo del 27 e 28 giugno 2013, che avrà come argomenti principali l’occupazione giovanile e la politica economica.

GIUNTE
La Giunta delle elezioni ha accertato l’incompatibilità con il mandato parlamentare delle cariche di sindaco di Comune con popolazione superiore ai 5000 abitanti ricoperte da Floriana Casellato, sindaco di Maserada sul Piave, Roger De Menech, sindaco di Ponte nelle Alpi, Filippo Picone, sindaco di Celano, Antonio Placido, sindaco di Rionero in Vulture e Simonetta Rubinato, sindaco di Roncade.
La Giunta per le autorizzazioni ha ascoltato le comunicazioni del Presidente su una domanda di insindacabilità avanzata da Giorgio Jannone r dulls organizzazione di un dibattito concernente l’adozione di criteri generali di applicazione dell’articolo 68 della Costituzione e sulla domanda di autorizzazione all’utilizzo di intercettazioni di conversazioni nei confronti del senatore Denis Verdini, di Nicola Cosentino (deputato all’epoca dei fatti) e di Marcello dell’Utri (senatore all’epoca dei fatti).
Il Presidente della giunta ha inoltre svolto le sue comunicazioni riguardo al conflitto di attribuzione sollevato dall’ordinanza della Corte costituzionale 56/2013 in tema di procedimento civile per il risarcimento del danno promosso da Antonio Di Pietro nei confronti di Silvio Berlusconi. (Inutile mettere solo i numeri dei documenti, ai nomi ci si risale comunque…)
Dossier Consiglio europeo 27-28 giugno
Dossier – Tempo di legiferare
Dossier – Verso la X commissione Antimafia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *