La custodia cautelare sarà più difficile, mentre sarà più facile sapere quanto guadagna Fabio Fazio (o Bruno Vespa): protestano i magistrati mentre è soddisfatto Brunetta.

AULA
Per quanto riguarda le interpellanze, Brunetta ha smesso di presentarne in materia di rifiuti (volevano fargli la discarica vicino casa a Roma) ed ha iniziato con i compensi Rai. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Legnini ha dichiarato che i compensi verranno resi noti quanto prima e Brunetta si è detto addirittura soddisfatto della risposta. Che dire, il 2014 sembra iniziare bene…
La Camera ha approvato le misure alternative al carcere. Il carcere preventivo non sarà più automatico, ed è un bene perché a volta se ne faceva non dico abuso ma stra-uso… approvato anche un emendamento che chiede una relazione del Guardasigilli periodica sul numero delle misure cautelari personali corredato di statistiche con l’esito del procedimento; vale a dire su tante misure cautelari, tante sono state le assoluzioni e tante le condanne. Protesta l’Associazione nazionale magistrati (Anm): non sia mai che i magistrati vengano messi sotto accusa. Per il resto tranquilli, se volete ammazzare qualcuno mettetelo sotto con la macchina, vi farete al massimo 7 mesi di galera (leggere l’editoriale di Travaglio sull’Espresso per credere).
Pregevole il doppio salto carpiato con avvitamento a destra e a sinistra dell’Aula di Montecitorio sull’approvazione della mozione in materia di iniziative volte all’introduzione di un prelievo straordinario sui redditi da pensione superiori ad un determinato importo. Sanno tutti che ci sono pronunce della Corte costituzionale, quindi non se ne può fare niente, però molto demagogicamente è stato detto che si farà quello che si potrà… cioè niente. Però volete mettere la soddisfazione di approvare un documento lungo 15 pagine

COMMISSIONI
La commissione Affari costituzionali ha approvato il ddl che istituisce una commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro. Sull’argomento ci siamo già espressi: anche il Senato ha una richiesta simile ma la domanda che aleggia è sempre quella: dopo 35 anni siamo ancora qui a chiederci perché?

SENATO
AULA

Passano alla Camera entrambi i due provvedimenti approvati in settimana dall’aula di Palazzo Madama: il decreto Imu e Banca d’Italia e il ddl di ratifica dell’Accordo tra Italia e Usa sul rafforzamento della cooperazione nella prevenzione e lotta alle forme gravi di criminalità. Ma la criminalità deve essere di forma grave, come l’influenza, perché sennò scattano le norme dello svuotacarceri… (che deve essere ancora approvato, però la battuta ci stava tutta).

COMMISSIONI
Grande trambusto in commissione Affari costituzionali sul decreto Enti locali (meglio conosciuto come il decreto salva-Roma): la commissione ha detto che è incostituzionale mentre l’Aula gliel’ha rimandato affermando che invece è costituzionalissimo… Ma qualcuno ancora qualche dubbio ce l’ha… Sempre nella prima commissione è iniziato l’esame del decreto sul finanziamento ai partiti.

COMMISSIONI BICAMERALI
La Giunta per le autorizzazioni della Camera ha concluso l’esame della richiesta di deliberazione di insindacabilità pervenuta dal tribunale ordinario di Avellino nell’ambito di un procedimento civile pendente nei confronti di Marco Pugliese, deputato all’epoca dei fatti; essendo stata respinta – a parità di voti – la proposta avanzata dal relatore Bragantini nel senso della insindacabilità, la Giunta ha deliberato per la sindacabilità dei fatti oggetto del procedimento dando mandato al deputato Tacconi di predisporre la relazione per l’Assemblea.  

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *