Le reti di impresa sono costituite dalle imprese che aderiscono ad un apposito contratto di rete attraverso il quale le medesime auspicano un incremento della propria capacità innovativa e della propria competitività sul mercato.

Lo scopo comune delle imprese aderenti potrebbe ad esempio volgere alla realizzazione di un network comune attraverso il quale curare la logistica della movimentazione delle merci all’interno ed all’esterno del circuito.
Il contratto può prevedere l’istituzione di un fondo comune e la nomina di un organo comune gestore dello stesso in nome e per conto dei partecipanti. I conferimenti possono avvenire anche a mezzo di apporto di un patrimonio destinato ai sensi dell’art. 2447-bis, primo comma, lett. A), c.c.
In tale ultimo caso è possibile l’accesso all’agevolazione fiscale volta alla detassazione degli utili di esercizio accantonati ad apposita riserva nel patrimonio netto con conseguente variazione in diminuzione della base imponibile del reddito di impresa, relativo al periodo di imposta cui si riferiscono gli utili.
Gli esercizi interessati sono quelli del 2010 – 2011 – 2012, di cui il primo già scaduto gli ultimi due ancora in corso.
In conclusione l’occasione che si prospetta è quella della realizzazione di una rete denominata “XZ logistica reti” da istituirsi tra gli stessi soggetti aderenti al consorzio con impegno ad aderire per i futuri nuovi iscritti, con l’obiettivo di gestire per conto dei partecipanti la logistica e la movimentazione delle merci sul territorio nazionale con evidenti benefici in termini di economie di scala e detassazione degli utili delle imprese aderenti, in funzione degli investimenti da queste effettuati.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *