L’elaborazione del lavoro che porta fino alla definitiva stampa biglietto da visita richiede un percorso analitico e suddiviso per step (come per qualunque cosa nella vita), da articolare con idee chiare e concretezza.

Pensare fuori dai canoni

Se stai leggendo questo articolo, forse stavi cercando un modello diverso a cui ispirarti per la realizzazione del tuo biglietto da visita. In effetti, pensare fuori dagli schemi è una premessa fondamentale se il tuo obiettivo è quello di lasciare il segno e sorprendere il tuo interlocutore. Ad esempio, puoi pensare di abbandonare i vecchi canoni relativi a forme e dimensioni del biglietto. I modelli più diffusi sono di forma rettangolare e, solitamente, della grandezza di 5 x 9 cm. Ma esistono infiniti modi di realizzare una business card, ad esempio utilizzando cartoncini di forme differenti e che, magari, evochino in qualche modo il tuo core business. Ad esempio, banalmente, se sei gestore di una pizzeria puoi realizzare un cartoncino a forma di pizza e che la ricordi anche nell’aspetto. Tra decine di volantini vari, il tuo sarà certamente il più appariscente quando il cliente dovrà decidere da chi prenotare la propria cena.

Sfruttare le immagini

Oltre a un approccio creativo, un altro fattore capace di attirare l’attenzione è rappresentato dalle immagini. Scegli un fotogramma capace di cristallizzare in pochi pixel l’identità dell’azienda o dei tuoi servizi; puoi utilizzare le immagini per darti un tono più scherzoso o elegante, in relazione al modo di percepire il tuo brand sul mercato. Insomma, l’obiettivo è quello di non essere dimenticato: perché i tuoi potenziali clienti dovrebbero conservare il tuo bigliettino nel portafogli?

Gestire le informazioni

Il bigliettino da visita dovrebbe contenere all’interno tutti i contatti necessari al recall: telefono, e-mail, contatto Skype, indirizzo della sede aziendale. Ricordati di specificare i servizi offerti e, possibilmente, dai spazio a un particolare vantaggi che i tuoi beni/servizi garantiscono rispetto a quelli dei competitor. Allo stesso tempo, però, cerca di non fornire informazioni inutili i scarsamente rilevanti e sfrutta il poco spazio a disposizione nel miglior modo possibile. Un biglietto da visita è uno strumento attraverso cui mantenere i contatti o strapparne di nuovi, non per convincere all’acquisto, per quello esistono altri canali.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *