MILANO. Per festeggiare i 150 anni dalla nascita di Arturo Toscanini la Scala di Milano ha organizzato una serie di eventi che culmineranno il 25 marzo, giorno esatto del compleanno dello storico direttore d’orchestra, in un concerto speciale diretto da Riccardo Chailly. In programma la Nona di Beethoven.

Il museo della Scala invece ospiterà dal 22 marzo al 4 giugno la mostra Arturo Toscanini. La vita e il mito di un maestro immortale realizzata con Rizzoli Libri Illustrati che negli stessi giorni pubblica un volume dallo stesso titolo a cura di Marco Capra. In esposizione ci saranno foto illustrate, ma anche la possibilità di fare degli ascolti, di vedere locandine e materiali selezionati dai curatori Harvey Sachs e Franco Pulcini e divisi in quattro sezioni: musica, la Scala, fama e vita. Alla Scala Toscanini fu direttore musicale a più riprese: dal 1898 al 1903, dal 1906 al 1907 e dal 1921 al 1929. Fu lui a dirigere poi il concerto per la riapertura del teatro ricostruito dopo la guerra l’11 maggio 1946. Qui, in una Scala vuota con le porte spalancate, risuonarono le note della marcia funebre dell’eroica quando morì nel 1957. Un omaggio che il teatro ha riservato a pochi altri maestri: Victor De Sabata, Gianandrea Gavazzini e, nel 2014, Claudio Abbado. Gli appuntamenti dedicati a Toscanini includono anche la presentazione il 14 di un volume delle lettere del maestro, curato da Harvey Sachs (che ha in uscita nei prossimi mesi una monumentale biografia del direttore dal titolo Toscanini, Musician of Coscience), la presentazione il 16 del volume illustrato di Capra che è la base della mostra realizzata grazie a Salini Impregilo. Il 21, nel corso dell’inaugurazione verrà anche  proiettato un video sulla vita del Maestro Toscanini, curato da Sachs.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *