Per un viaggio da sogno alle Isole Canarie, non c’è scelta più indovinata che quella di recarsi a Lanzarote: un’isola di origini vulcaniche, come del resto tutto l’arcipelago, situata ad appena un centinaio di chilometri di distanza dalle coste marocchine. Caratterizzato da un clima piuttosto secco e caldo, il territorio è baciato dai venti caldi che giungono dal deserto del Sahara, ma anche dalle brezze che provengono dall’Oceano Atlantico. Anche quando piove, però, è difficile che le temperature si abbassino più di tanto.

Perché venire a Lanzarote

Le numerose offerte per pacchetti turistici per Lanzarote rendono piuttosto semplice individuare una sistemazione in linea con le proprie esigenze per una vacanza di pochi giorni o di più settimane: qualunque sia il lasso di tempo prescelto, è importante sfruttarlo al massimo per entrare in contatto con un ambiente naturale spesso incontaminato, addirittura ai limiti del primitivo. Deve essere anche per questa ragione che l’Unesco ha decretato Lanzarote come Riserva Mondiale della Biosfera. Ciò che colpisce dell’isola, per altro, è la varietà di paesaggi e di scenari che la contraddistinguono: si va dal Malpais de la Corona, con i suoi blocchi di magma, alla placida pianura di sabbia, passando per le colline vulcaniche di La Geria, senza dimenticare i crateri lasciati in eredità dalle eruzioni della prima metà del XVIII secolo.  Da non perdere anche il parco nazionale, la riserva marina e i dodici spazi naturali protetti, che rendono Lanzarote un vero e proprio punto di riferimento per chi ha voglia di lasciarsi alle spalle la confusione, lo smog e i rumori della vita di città. Naturalmente anche chi è alla ricerca di servizi e comfort di alto livello può vedere soddisfatti i propri desideri, grazie ai numerosi centri e alle strutture turistiche che permettono, a seconda dei casi, di prendere lezioni di windsurf, di cimentarsi in una partita a tennis, di giocare a golf, di improvvisarsi appassionati di sci nautico o semplicemente di pescare.

Le destinazioni turistiche

In generale, è soprattutto il versante orientale di Lanzarote ad accogliere le località turistiche più importanti: è il caso, per esempio, di Puerto del Carmen, che per altro è il punto di partenza ideale per coloro che hanno intenzione di visitare la parte meridionale del territorio, ma vale la pena di citare anche il Corralejo, la Playa Blanca, la valle La Geria e il Parco Nazionale Timanfaya. A nord del capoluogo, invece, c’è Costa Teguise, dove si trovano le grotte di Cueva de los Verdes e di Jameos del Agua, mentre partendo dal piccolo porto di Orzola si può salire a bordo di un battello per arrivare all’isola di La Graciosa.

Le spiagge

Per quel che riguarda le spiagge più affascinanti, invece, c’è solo l’imbarazzo della scelta: si va dai lidi caratterizzati dalla classica sabbia bianca a quelli in cui spiccano le rocce laviche di colore nero, messe ancora più in risalto dalla schiuma bianca dell’oceano. La Playa Papagayo è situata in una riserva naturale a cui si può accedere sia in auto che a piedi, mentre La Cera è una spiaggia desertica, circondata da dune di sabbia che danno la sensazione di trovarsi immersi nel Sahara. La sabbia nera, invece, è la peculiarità dominante della spiaggia di Charco de los Clicos, mentre a nord c’è la Playa La Garita, non lontana da Arrieta: qui le acque dell’oceano sono decisamente calme, il che vuol dire che facendo il bagno non si corre il rischio di dar fastidio a qualche surfista. Infine, in questa rassegna non può mancare la Playa Famara, con la sua sabbia bruna davvero unica. 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *