Con umiltà e con forza vogliamo costruire ogni giorno prospettive di speranza per tanti uomini e donne che vedono offese e calpestate la propria dignità e la propria vita. Questa è la frase che identifica l’ associazione di volontariato “ Accoglienza e Solidarietà” che opera a Catania.

I volontari di questa realtà ogni giorno sono presenti in via Finocchiaro Aprile 111 (nel centro di Catania) luogo della loro sede e magazzino, dove offrono diversi tipi di aiuto alla gente in difficoltà. Tutti i giorni tranne la domenica, quando sono tutti ai vari mercati ortofrutticoli per raccogliere alimenti, che in seguito distribuiscono ai nuovi poveri. 

I volontari dell’associazione offrono tanti servizi a chi va bussare alla loro porta. Prima di tutto c’è una pronta accoglienza, poi un centro ascolto, un ufficio legale, un ufficio casa, un accoglienza 1centro per la ricerca del lavoro. Nell’ultimo anno l’associazione “Accoglienza e Solidarietà”  www.accoglienzaesolidarieta.it  ha seguito 3500 persone: rifugiati, clochard, italiani che hanno perso il lavoro, alcolisti, ragazze madri.  Uno dei servizi che i volontari offrono è la ricerca di lavoro per i propri assisti, che sono selezionati in base al titolo di studio, le capacità professionali e l’affidabilità. Nel 2013 i volontari sono riusciti a offrire ai propri assistiti ben 220 opportunità occupazionali. Lavori spesso umili che sono stati accettati per il 90 per cento da stranieri e solo per il 10 per cento da italiani.

Gli stranieri accettano con molta più facilita di un italiano di rimettersi in gioco, di imparare un nuovo lavoro, perché non rifiutano nessun tipo di occupazione nemmeno la più umile. Gli italiani invece sono più problematici, molti lavori, pur essendo disoccupati, non li accettano, sia perché non voglio mettersi in discussione sia perché non vogliono lavori pesanti e umili. I volontari, seguono, anche chi perde la casa o chi viene da altri paesi e vive in baracche o alloggi di fortuna. Da quando è nata, nel 2009, l’associazione ha contribuito a trovare casa a 70 nuclei familiari, di cui 55 catanesi e 15 stranieri. Le modalità messe in atto per aiutare chi è senza casa a trovarne una nuova sono molteplici, per gli italiani si ricorre a tutti i servizi sul territorio, come ad esempio il “Buono Casa” del Comune di Catania che permette con un contributo mensile di affittare un’abitazione. Per gli stranieri o per chi non rientra nei vari bonus, l’associazione sensibilizza dei locatari di case per affittarle a chi è senza dimora a dei prezzi più bassi rispetto alle cifre di mercato.

accoglienza 2Altro ufficio disponibile è quello legale, per tutelare da vessazioni lavorative, disbrigo pratiche, ricongiungimenti familiari. Uno dei servizi più importanti dell’associazione è di fornire aiuti alimentari, ogni settimana vengono aiutate 250 famiglie. Tutti i giorni, dal lunedì al sabato è offerta la prima colazione, il sabato poi viene distribuita una piccola spesa in base alla condizione di bisogno della famiglia. Le persone in difficoltà hanno una cartella punti (assegnata dall’associazione) e possono prelevare le cose di cui più necessitano fino ad arrivare al punteggio assegnato (ogni alimento ha un punteggio).  I volontari distribuiscono anche vestiti, una particolare attenzione è data alle donne in attesa o con bimbi piccoli fino a due anni, che vengono fornite di alimenti, vestiti, pannolini, passeggini e quanto serve per il nuovo nato o per il futuro nascituro. Delle persone che usufruiscono di aiuti alimentari, il 50% sonoaccoglienza 4 Italiani e l’altra metà stranieri, fino a qualche anno fa il 90% erano stranieri e solo il 10% italiani. Ora la crisi sta colpendo duramente le fasce sociali più deboli.  Tantissimi ancora i servizi che svolgono i volontari dell’associazione, c’è un’unità di emergenza per soccorrere barboni, o portare alimenti o altro ancora, un ambulatorio medico, doposcuola per i bambini, scuola d’italiano per stranieri, scuola di arabo e di PC. Sono organizzati anche momenti di condivisione come  l’ultima grande festa che ha visto partecipare oltre 700 persone. L’associazione “Accoglienza e Solidarietà” è una realtà catanese che semina speranza  ogni giorno e regala sostegno a tante persone.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *