Nel campetto di Monte Po che i ragazzi hanno ristrutturato e riconsegnato alla cittadinanza, nei giorni scorsi si è disputato un torneo di calcio tra i ragazzi del quartiere e un gruppo di “minori non accompagnati” provenienti da Nigeria, Gambia e Senegal (accolti presso l’IPAB “Santa Maria del Lume”). Si è giocato a squadre miste per volontà degli stessi ragazzi .“I ragazzi si erano già incontrati e conosciuti la settimana scorsa giocando a squadre fisse, Monte Po contro Africa United –racconta Lorenzo di Mani Tese – poi al termine della partita è scattata l’idea di organizzare un torneo la settimana successiva a squadre miste”. Sempre nei giorni scorsi è stato inoltre organizzato un incontro tra i “minori non accompagnati” e gli studenti dell’Istituto Alberghiero di Monte Po a Catania , curato anch’esso da Mani Tese e dall’IPAB “Santa Maria del Lume”. L’integrazione, la conoscenza dell’altro, avviene anche con una partita di calcio.

Fonte: Argo

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *