Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Il Teroldego del Trentino

28 Settembre 2012 di  Valentina Vercelli

Conosciuto come vino principe del Trentino, il Teroldego è un rosso autoctono celebre dai tempi del Concilio di Trento. Si sposa a tanti piatti della cucina quotidiana e alle ricette tipiche autunnali.

Il Teroldego del Trentino

Le prime notizie di questo tipico vitigno trentino si hanno a fine Trecento, quando una botte di vinum teroldegum fu usata come pagamento degli interessi di un prestito; nel Cinquecento, alcuni documenti ne attestano la coltivazione nella zona di Mezzolombardo e durante il Concilio di Trento (1545-1563), il Teroldego ebbe la sua prima occasione per farsi conoscere e apprezzare a livello internazionale. Nel 1971 è stato il primo vino trentino a ottenere la Doc, mentre il Gran Masetto 2007 di Endrizzi è stato premiato l’anno scorso da Mundus Vini come miglior vino rosso d’Europa.

La versione più accreditata sull’origine del nome lo fa risalire ai termini tedeschi “Tiroler” e “gold”, ovvero l’Oro del Tirolo, come era chiamato il Teroldego alla corte di Vienna, quando il Trentino e i suoi prodotti facevano parte dell’impero austroungarico.

Il suo habitat ideale è la Piana Rotaliana, in provincia di Trento, una grande area pianeggiante che Cesare Battisti definì “il giardino vitato più bello d’Europa” e che comprende i comuni di Mezzacorona, Mezzolombardo e San Michele all’Adige; qui, il suolo ricco di elementi calcarei, porfirici e granitici e le pareti rocciose che proteggono i vigneti dal freddo, rilasciando al tempo stesso il calore del sole, hanno creato un’ambiente unico, tanto che al di fuori di questa zona, il Teroldego dà risultati completamente differenti e piuttosto deludenti.

 

 

La pianta ha foglia grande, pentagonale e trilobata, i grappoli sono medio-grandi, mediamente compatti, allungati e di forma piramidale, con acini medi, regolari, sferoidali con buccia spessa e pruinosa, di colore blu-nero.

Il vino ha colore rosso rubino brillante e profumo caratteristico, fruttato con fragranze di mora, lampone, mirtillo e viola mammola. All’assaggio è un vino secco e sapido, potente ma morbido con un finale leggermente amarognolo.

Il Teroldego viene prodotto anche in versione rosato e come Riserva, con un invecchiamento minimo di due anni.

Se bevuto giovane, il Teroldego va servito a una temperatura di 18°; in tavola si abbina a molti piatti quotidiani, come salumi, minestre, uova, formaggi poco stagionati, secondi piatti di carne bianca e a ricette tipiche autunnali, a base di funghi, zucca e castagne. Con qualche anno di invecchiamento (e servito a una temperatura di 20, 21°) si sposa bene con cacciagione, bolliti, grigliate, arrosti e formaggi invecchiati.

I produttori consigliati
Mezzacorona
Teroldego Rotaliano Doc Castel Firmian, 100% Teroldego, venduto in loco a 5,40 euro.
Teroldego Rotaliano Doc Nos, 100% Teroldego, venduto in loco a 16,80 euro.
Su prenotazione è possibile effettuare visite e degustazioni in cantina.
Via del Teroldego 1, Mezzacorona (TN), tel. 0461.616399,
www.mezzacorona.it

Endrizzi
Gran Masetto Igt Vigneti delle Dolomiti, 100% Teroldego, venduto in loco a 35 euro.
Teroldego rosato Igt Vigneti delle Dolomiti, 100% Teroldego, venduto in loco a 7,90 euro.
Teroldego Rotaliano Doc, 100% Teroldego, venduto in loco a 7,90 euro.
Teroldego Rotaliano Superiore, 100% Teroldego, venduto in loco a 12,50 euro.
Su prenotazione è possibile effettuare visite e degustazioni in cantina.
Loc. Masetto, San Michele all’Adige (TN), tel. 0461.650129-650148, www.endrizzi.it.


Fedrizzi Cipriano
Teroldego Rotaliano Doc, 100% Teroldego, venduto in loco a 6 euro.
Via IV Novembre 1, Mezzolombardo (TN), tel. 0461.602328

Foradori
Foradori Teroldego Igt Vigneti delle Dolomiti,100% Teroldego, venduto in loco a 15 euro.
Morei Teroldego Igt Vigneti delle Dolomiti, 100% Teroldego, venduto in loco a 24 euro.
Sgarzon Teroldego Igt Vigneti delle Dolomiti, 100% Teroldego, venduto in loco a 24 euro.
Granato Teroldego Igt Vigneti delle Dolomiti, 100% Teroldego, venduto in loco a 38 euro.
Su prenotazione è possibile effettuare visite e degustazioni in cantina.
Via Damiano Chiesa 1, Mezzolombardo (TN), tel. 0461.601046, www.elisabettaforadori.com maria

Azienda Agricola Redondèl
Assolto Teroldego Rotaliano Doc rosato, 100% Teroldego, venduto in loco a 8,50 euro.
Dannato Teroldego Rotaliano Doc, 100% Teroldego, venduto in loco a 14,50 euro.
Beato Me Teroldego Igt Vigneti delle Dolomiti, 100% Teroldego, venduto in loco a 28 euro.
Su prenotazione è possibile effettuare visite e degustazioni in cantina.
Via Roma 28, Mezzolombardo (TN), tel. 0461.605861, www.redondel.it

Valentina Vercelli
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Valentina Vercelli
Valentina Vercelli
Informazioni sull'autore

Milanese, 37 anni, dopo il liceo classico e una laurea in lettere moderne con indirizzo comunicazione, si è chiesta che cosa le sarebbe piaciuto fare nella vita. E si è risposta: “scrivere e viaggiare”. Le sono sembrate due attività ben poco remunerative e, quindi, ci ha bevuto su per dimenticare. Così si è appassionata anche di vino.

Fortunatamente, nonostante le premesse, tutto è andato quasi per il meglio: è diventata giornalista professionista, ha lavorato nelle redazioni delle più importanti testate di turismo e continua a interessarsi di vitigni poco conosciuti e viticoltori eroici. Ma nella prossima vita ha già deciso che farà il cardiochirurgo a Berlino.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni