Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Dio lo vuole!

13 Settembre 2012 di 

L’Europa aveva detto di punire ogni corrotto e premiare ogni corretto e invece, nel decreto presentato, il corrotto vien premiato.

Dio lo vuole!
Dio lo vuole, l’EUROPA ce lo chiede, pagate la mercede e comprate la Mercedes! PIETRO L’EREMITA, che avea una fede ardita, vedendo più di un sibarita e poca gente inver pentita, la PRIMA CROCIATA promosse e contro GERUSALEMME mosse. L’anno mille stava finendo quando Pietro, la spada in mano tenendo, senza far neppur un passo indietro, conquistò la CITTA’ SANTA, ma siccome la fame era tanta, i suoi CROCIATI si diedero al saccheggio e gli abitanti massacrarono con gran dileggio.

Del resto nella Storia, che fa giustizia di ogni boria, quella Crociata non fu chiamata dei talenti ma CROCIATA DEI PEZZENTI. Oggi Dio non sappiamo più che cosa vuole, se dobbiamo rispettar le aiuole o delle scarpe farci risolar le suole, ma i desideri dell’EUROPA, che sembra una strega sulla scopa, li conosciamo bene tutti: vuole soldi sia dai belli che dai brutti. E allora Monti, che a Berlino va a chieder sempre sconti, con il suo governo di tecnici un po’ asfittici, più che una macchina da guerra, parliamo terra terra, che combatte la disoccupazione con ferma decisione e fa la lotta all’inflazione e sgomina la crisi anche se con provvedimenti invisi, ci sembra proprio una CROCIATA DI PEZZENTI. E quelli sottoposti a mille stenti, quelli i cui sogni son stati spenti, ormai l’hanno capita, qui non c’è PIETRO L’EREMITA, ma più di un sibarita che mai l’anima ha contrita.

L’Europa ce lo chiede, da oltre 13 anni, un decreto che della CORRUZIONE limiti i danni, ma avevamo troppi affanni, nel corso degli ultimi vent’anni, per soddisfare ciò che l’Europa chiedeva di fare. Finalmente il governo, passato il lungo inverno, il decreto ha presentato perché in Parlamento venga approvato. Ma forse ha equivocato. L’Europa aveva detto di punire ogni corrotto e premiare ogni corretto e invece, nel decreto presentato, il corrotto vien premiato. Via la corruzione per induzione, così PENATI c’ha l’assoluzione, mentre per tutti gli altri si diminuisce la prescrizione e comunque si riducono le pene, perché non possono mancare a troppe cene. Ma perché quando l’Europa vuole il denaro, il caro Monti non si mostra certo avaro e invece quando chiede la legalità il soave Premier si fa campione di viltà? La domanda è sì retorica ma ha una sua origine storica tutt’altro che pletorica. Non si può più tornare indietro, ai tempi di quell’EREMITA PIETRO, perché nel Novecento, anche se qualcuno ne è scontento, Dio è morto e non è più risorto. Dobbiamo far da soli senza sperar che alcun per noi si immoli e abbiamo forti idiosincrasie per tutte le ideologie.

Se la divinità è stata sostituita dalla liquidità e se preferiamo i soldi alla legalità, allora c’è una sola via che in molti considerano eresia: chi patisce tanti stenti inizi la CROCIATA DEI PEZZENTI e provi a convertire quelli che mai hanno a patire, che son ladri da morire e molta gente fan soffrire. E se la persuasione non basta per fermare questa casta, c’è un’altra soluzione: qualche sonoro sganassone!
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Informazioni sull'autore
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Video correlati

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni