Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Sòle in Campidoglio

Roma capocciona

17 Maggio 2013 di 

In vista delle prossime elezioni comunali, Pasquino torna a parlare della sua città, con una canzone che ciascuno può cantare sulle note di “Nannì”.

Roma capocciona
Guarda che sòle
So’ sortite dar PD
Che puzza le scole
L’ospedali e i marciapié.

Come tutto ‘n’inferno
Li quartieri so’ così.

Guarda ALEMANNO
Ch’è tutto ‘n sopruso
‘n’ingiustizia, un orrore
De fascista da caccià.

Lo vedi ecco MARINO
Ma li mortacci sua
Er dottore Pieddino
Quanta arroganza c’ha

Appresso ad ALEMANNO
Cor pittoresco NANO
Su viette a divertì
PIDI’ PIDI’


Là c’è DE VITO
L’omo de GRILLO
Bisognerebbe sentillo
Che c’ha da raccontà

Ma de favole ‘n profumo
‘n po’ da tutti poi sentì

Sotto quer tono
Un mistero ce sta
Che c’entrano loro
Co’ st’antica civiltà 

So’ peggio de’ ‘na carogna
Quelli che ar Campidojo
Ce fanno ‘na cuccagna
Dai tempi de Noè.

Ce rubeno a tutto spiano
Le frutta, vigna e grano
Se li annamo a mette lì
DICI’! DICI’!

E’ sera e i 5 stelle
Se fanno i cazzi loro
E quelli PDELLE
Se metteno a cantà
Se sente ‘no stornello
Risponne un ritornello
Che coro viè a senti
DICI’! DICI’!
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Informazioni sull'autore
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Video correlati

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni