Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Voltura e subentro luce e gas: qual è la differenza?

07 Aprile 2016

Dopo un trasloco devi attivare una nuova fornitura o intestarti quella del precedente inquilino. Ecco le differenze tra voltura e subentro luce e gas.

Voltura e subentro luce e gas: qual è la differenza?
Quando traslochi in un nuovo appartamento hai due alternative per quanto riguarda le utenze luce e gas: puoi attivare una nuova fornitura energetica o puoi intestarti il contratto del precedente inquilino. A seconda di quello che scegli si parlerà di voltura o subentro luce e gas, due procedure spesso confuse tra loro, ma in realtà molto diverse. In questa guida ti spiegheremo non solo la differenza tra voltura e subentro, ma anche come richiederle, quanto tempo ci vuole prima che l’operatore si attivi e quali sono i costi previsti.

Differenze tra voltura e subentro luce e gas
Se prima di trasferirsi altrove il precedente inquilino non ha disdetto la propria fornitura luce e gas puoi intestarti il suo vecchio contratto. In questo caso si parla di voltura delle utenze, ovvero del semplice passaggio di un contratto da un intestatario a un altro senza interruzioni nella fornitura energetica.
Se invece il precedente inquilino ha richiesto la cessazione del proprio contratto e la disattivazione del contatore dovrai richiedere una nuova allacciatura e dovrai sottoscrivere un nuovo contratto luce e gas. In questo caso parliamo di subentro e ovviamente tempi di attesa saranno leggermente più lunghi.

Come richiedere voltura e subentro luce e gas?
Per richiedere la voltura luce e gas dovrai contattare il gestore energetico del precedente inquilino e comunicargli il desiderio di intestare a te il suo vecchio contratto. In caso di subentro dovrai invece rivolgerti all’operatore che preferisci. Le modalità di invio della domanda variano da un gestore all’altro, di conseguenza la cosa migliore è informarsi direttamente sul loro sito. In linea di massima, dovrai avere a portata di mano la seguente documentazione:

·         i tuoi dati anagrafici, numero di carta d’identità e codice fiscale;
·         coordinate del conto corrente se vuoi richiedere la domiciliazione delle bollette;
·         autolettura del contatore;
·         codice POD (luce) e codice PDR (gas), entrambi reperibili su una delle ultime bollette del precedente proprietario;
·         data a partire dalla quale vuoi che sia attiva la voltura o il subentro;
·         solo per la luce dovrai anche specificare la potenza impiegata e, per la prima casa,  l’autocertificazione di residenza necessaria per poter beneficiare della tariffa agevolata per residenti;
·         solo per la voltura, dovrai fornire anche il nuovo indirizzo e i recapiti del precedente inquilino, utili per fargli avere il conguaglio finale relativo ai suoi consumi.

Quali sono le tempistiche di subentro e voltura?
Per quanto riguarda la voltura, dal momento in cui riceve la tua domanda correttamente compilata con tutti i dati l’operatore ha tempo 2 giorni lavorativi per confermarti l’accettazione della voltura e altri 2 giorni per registrarla. Il tempo tecnico minimo è quindi di 4 giorni lavorativi.
Per il subentro, invece, l’operatore è tenuto ad attivare la nuova fornitura entro massimo 10 giorni lavorativi dalla ricezione della domanda. In caso di ritardi, avrai diritto a un indennizzo.

Voltura e subentro: quanto costano?
Sul versante costi, occorre innanzitutto distinguere tra servizio di maggior tutela e mercato libero. Nel primo caso per effettuare una voltura o un subentro dovrai versare un costo complessivo di 66,03€ così suddivisi:

·         contributo fisso di 27,03€ per oneri amministrativi;
·         contributo fisso di 23€;
·         imposta di bollo di 16€ sul nuovo contratto.

Se invece hai a che fare con un operatore del mercato libero il prezzo varia da un gestore all’altro, ma in linea di massima si tratta sempre di costi compresi tra i 40 e gli 80 euro.

© goleminformazione.it - riproduzione vietata

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni