Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Pasticcio di pane e peperoni

24 Agosto 2012 di 

D’estate è (dovrebbe essere) più semplice trovare peperoni freschi di molti generi diversi. Da quelli verdi a quelli rossi a quelli gialli, da quelli grandi a quelli piccoli. L’importante è non confondere quelli dolci con quelli piccanti.

Pasticcio di pane e peperoni
Il pane era considerato il più povero degli alimenti e allo stessi tempo il più gustoso. Un cibo democratico, o forse anche proletario che, allo stesso tempo, tutti potevano permettersi e di cui nessuno poteva fare a meno. Oggi sembra che non sia più così, o almeno non più necessariamente così. Ricordando quella famosa, o famigerata, regina che alla notizia del suo popolo rimasto senza nemmeno il pane rispose “beh, che mangino brioches”, oggi il pane è spesso sofisticato, raffinato, in qualche caso… adulterato.

Per questa ricetta invece servirebbe la mollica del buon vecchio pane di una volta. Tuttavia, per non essere tacciato di… retrò, vi confesso che va bene anche il pancarrè.

Ingredienti per 4 persone:
600 grammi di peperoni
misti (rossi, verdi e gialli) – mezza cipolla16 fette di pancarrè300 grammi di scamorza3 uova1 bicchiere di latte – mezzo bicchiere di farina – 1 noce di burro – 3 cucchiai di olio evo – sale e pepe

Lavare, pulire e tagliare a listarelle i peperoni. Tagliare a fettine sottili la cipolla. Soffriggere entrambi gli ingredienti in una padella con l’olio, salare, pepare e cuocere per 20 inuti circa a fiamma bassa con padella coperta.
In una terrina preparare un impasto con la farina, le uova, il latte ed un pizzico di sale. Sbattere energicamente in modo da formare una pastella omogenea, senza grumi ed abbastanza densa (regolarsi con il latte).
Eliminare i bordi dalle fette di pane, tagliare la scamorza a piccoli cubetti.
Passare le fette di pane nella pastella e disporne 8 in una pirofila da forno imburrata.
Cospargere con metà dei peperoni e metà della scamorza.
Adagiarvi sopra le altre 8 fette di pane e completare con i restanti peperoni e scamorza.
Infornare per 30 minuti a 180 °C. Lasciare riposare e poi servire.

Per ottenere un pasticcio più leggero e dal sapore più delicato al posto della scamorza si può utilizzare il fior di latte
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Informazioni sull'autore
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni