Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Primi piatti

Frittata di ceci e piselli

17 Maggio 2013 di  Bruno Cosentini

Non è una ricetta di rapidissima preparazione ma in cambio farete un figurone!

Frittata di ceci e piselli
I ceci sono dei legumi un po’ difficili da digerire e sono sconsigliati quindi a chi ha problemi di stomaco e di intestino: se prima di essere consumati però viene tolta la buccia trasparente che li ricopre, risultano più leggeri.

Ingredienti per 4 persone:
Ceci precotti in scatola 250 grammi – piselli medi surgelati 150 grammi – ricotta fresca 150 grammi – uova intere 8 – pomodori 150 grammi – cipolla rossa 70 grammi – prezzemolo  tritato, semi di finocchietto, peperoncino q.b. – olio e.v.o. 70 grammi – sale e pepe

Tritate la cipolla e tagliate a piccoli cubetti i pomodori. Versate entrambe le verdure in una capiente padella con l’olio e dopo qualche minuto aggiungete il peperoncino sminuzzato, i ceci sgocciolati ed i piselli. Regolate di sale e pepe. Aggiungete i semi di finocchietto. Cuocete per una diecina di minuti, aggiungendo, se necessario, un mestolo di acqua.
Sbattete le uova ed incorporatevi la ricotta, aggiungete il prezzemolo tritato.
Aggiungete la verdure mescolando per bene.
In un tegame da forno adagiate un foglio di carta da forno inumidito  e riempitelo con il composto di uova ricotta e verdure  facendolo assestare con cura.
Cuocete in forno a 180 °C per circa un’ora o comunque fin quando la superficie acquista un bel colore dorato.
Fate raffreddare, sformate in un piatto da portata e servite in tavola.
Bruno Cosentini
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Bruno Cosentini
Bruno Cosentini
Informazioni sull'autore
Ingegnere, dopo molti anni trascorsi tra l'Aeirtalia, la Boeing di Seattle, l'Eternit e la Metalrame del Gruppo Pirelli, dove ha ricoperto la carica di amministratore e direttore generale, è passato dalla fucina alla cucina dedicandosi ai clienti del ristorante "Il Vinacciolo", a Napoli.
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni