Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Sitgirl

26 Ottobre 2012 di  Riccardo Rossi

La matita di Alessandro Casadio e la penna di Gabriele Naldi hanno dato vita a un supereroe in sedia a rotelle. Bella e decisa a sconfiggere indifferenza e pregiudizi.

Sitgirl
Un super eroe in sedia a rotelle che combatte contro i pregiudizi. Sitgirl è un’avvenente donna disabile che ha dei super poteri acquisiti in un incidente di un reattore nucleare e che lotta contro i cattivi. Sitgirl nasce per caso in un calendario di super eroi disabili, promosso dall’associazione ONLUS Gruppo Amici insieme, per affrontare con umorismo e ironia la condizione di disabilità.

Sitgirl_autoIl progetto di pubblicare le storie di Sitgil è un’idea dell’associazione culturale Minimalia, in collaborazione con l’Editrice la Mandragora. I testi e i disegni sono di Alessandro Casadio, la copertina di Gabriele Naldi che ha contribuito anche alla sceneggiatura, la grafica di Roberto Casadio. La nostra eroina combatte contro ladri, uomini senza scrupoli, ma soprattutto contro un linguaggio che colpisce chi è disabile. A pagina 12 si vede Sitgirl “darle di santa ragione” a due malviventi che la offendono e lei risponde: “ La gente non capisce quanto possono pesare le parole”. Quante persone disabili nella vita hanno avuto offese che mettevano ancor più in evidenza la loro diversità? Mongoloide, demente, paralitico, sono alcune delle espressioni che colpiscono chi è diverso. E quante volte al villano e insensibile di turno avrebbe fatto bene una bella lezione di civiltà?

Sitgirl soffre per il suo handicap ma le lacrime più amare sono per la durezza di tante persone. Sitgirl però va oltre, dopo il momento di scoramento lotta con forza e supera le avversità. Messaggio che tutti quanti noi dobbiamo cogliere per superare le difficoltà della vita. Sitgirl è molto dolce e sensibile e ha in cuor suo il desiderio di trovare l’anima gemella. Il fumetto rende evidente i sentimenti di chi è disabile, in genere chi ha un handicap ha una sensibilità maggiore alla media e ha gli stessi identici desideri di una persona normodotata, come quella di trovare un compagno. Nella nostra società sovente non si Sitgirl-pag12pensa che un disabile possa volere, come tutti noi, un bacio, una carezza, un affetto. Alessandro Casadio , uno degli autori, inizia a pubblicare fumetti negli anno ’80, un curriculum denso di esperienze: collabora con la rivista francescana “ Messaggero Cappuccino” con varie serie; con la rivista “Altrove”; pubblica alcuni libri; ha anche un suo sito www.fumodicasa.net . Gabriele Naldi, l’altro autore, ha collaborato con riviste come Comix e Altrove. Ora collabora molto con il mondo del volontariato, in particolare con gli albi di “Ragiona Mettiti in folle” sul tema del disagio mentale.
Il fumetto in questo caso è uno strumento per affrontare il tema delle disabilità e per lanciare una nuova cultura.

Sitgirl, Amore e altri disastri, Minimalia, editore Editrice La Mandragora, euro 7
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Riccardo Rossi
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Riccardo Rossi
Riccardo Rossi
Informazioni sull'autore

Qualche anno fa, Giuseppe Messina (un missionario), Giuseppe Motta (un imprenditore) e Riccardo Rossi, (un addetto stampa), scoprono di avere un desiderio comune: quello di creare un giornale di buone notizie. Che non fosse soltanto un magazine, ma un vero e proprio promotore di carità, di speranza e di gioia. 
Hanno ancora un sogno: quello di donare un po’ di Gioia e di seminare solidarietà.
La Gioia onlus è una associazione non lucrativa, di utilità sociale. L’associazione, nell’esclusivo perseguimento di solidarietà sociale, si propone lo svolgimento nei settori dell’assistenza sociale, beneficienza, istruzione e formazione; della cultura, dell’arte, dei diritti civili, della natura e dell’ambiente. Essa nasce con l’intento di promuovere la diffusione nella società in generale, e tra le persone deboli ed emarginate in particolare, del rispetto dei valori umani, dell’osservanza dei buoni costumi, della cultura dell’amore, dell’amicizia, della solidarietà attraverso la pubblicazione e distribuzione gratuita di giornali e riviste principalmente in istituti penitenziari, ospedali e scuole, nonché la promozione di studi, ricerche ed iniziative, conferenze e congressi, seminari e gruppi di studio. L’associazione, inoltre, svolge attività nei settori della cultura, dell’istruzione, della formazione e della carità.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Video correlati

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni