Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

di Tayeb Salih

Le nozze di Al-Zain

04 Ottobre 2013 di  Valentina Vercelli

Un breve romanzo delicato e divertente che ci insegna come tutto arrivi a chi sa aspettare e ci dà conferma che l’amore è davvero cieco

Le nozze di Al-Zain
C’è sempre più interesse anche in Italia per la letteratura in lingua araba e per la scoperta di narratori di origine africana, come ha dimostrato l’ultimo Festival di Mantova appena concluso.
E c’era tanta attesa nel nostro Paese per la traduzione di quest’opera, dopo che Tayeb Salih aveva incantato i suoi lettori con il romanzo La stagione della migrazione a Nord, apparso in Italia per i tipi di Einaudi nel 1992 e poi riedito nel 2011.
Le nozze di Al-Zain racconta le vicende di un sonnolento villaggio in riva al Nilo, dove i giorni scorrono scanditi dai ritmi della natura e dalle abitudinarie occupazioni degli abitanti.
Al-Zain è conosciuto da tutti: alto, magro, sgraziato, con gli occhi infossati, completamente glabro e con due soli denti in bocca, soprannominato “giraffa”, ha la prerogativa di innamorarsi soltanto delle donne più belle del villaggio che però, puntualmente e prevedibilmente, convolano a nozze con qualcun altro. Al-Zain, suo malgrado, diventa una specie di portafortuna, perché non appena si invaghisce di una donna, questa nel giro di pochi mesi festeggia un matrimonio fortunato; così tutte le madri del villaggio, specialmente quelle che hanno le figlie più brutte, fanno a gara per invitare Al-Zain nelle loro case, con la speranza che si innamori ancora una volta.
A sconvolgere le abitudini del villaggio arriva però la notizia delle nozze del protagonista che, finalmente, sposa la ragazza più bella tra le belle, quella che molti avrebbero voluto, anche per la sua considerevole dote...
A questo romanzo breve, seguono deliziosi racconti di Tayeb Salih, che hanno ancora una volta come protagonisti la vita nei villaggi in riva al fiume e le tradizioni dei loro abitanti, più forti di qualsiasi invito alla modernità.

Tayeb Salih, nato in Sudan nel 1929 e morto a Londra nel 2009 è uno dei più noti e apprezzati scrittori del mondo arabo.
Alcuni suoi testi, premiati a livelli internazionale, sono diventati film e opere teatrali.

Le nozze di Al-Zain
Tayeb Salih
Sellerio 2013, pp. 122, 14 euro.




Valentina Vercelli
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Valentina Vercelli
Valentina Vercelli
Informazioni sull'autore

Milanese, 37 anni, dopo il liceo classico e una laurea in lettere moderne con indirizzo comunicazione, si è chiesta che cosa le sarebbe piaciuto fare nella vita. E si è risposta: “scrivere e viaggiare”. Le sono sembrate due attività ben poco remunerative e, quindi, ci ha bevuto su per dimenticare. Così si è appassionata anche di vino.

Fortunatamente, nonostante le premesse, tutto è andato quasi per il meglio: è diventata giornalista professionista, ha lavorato nelle redazioni delle più importanti testate di turismo e continua a interessarsi di vitigni poco conosciuti e viticoltori eroici. Ma nella prossima vita ha già deciso che farà il cardiochirurgo a Berlino.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni