Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Nola, Inps e scuola insieme per insegnare il lavoro

16 Marzo 2012 di  Elena Silvestrini

Progetto di cooperazione tra l’Istituto Masullo-Theti e la direzione territoriale dell’Ente di previdenza. Quattro incontri sul lavoro occasionale accessorio e nel futuro una convenzione per tirocinio e formazione.

Nola, Inps e scuola insieme per insegnare il lavoro
Scuola di ultima generazione, in grado di valorizzare il talento dei giovani, di venire incontro alle loro aspettative attraverso il contatto e le frequenti iniziative con le agenzie formative presenti sul territorio.

E’ questo l’indiscusso merito dell’Istituto tecnico commerciale per geometri “Masullo-Theti” di Nola, guadagnato sul campo ormai da anni, grazie alla sensibilità del dirigente scolastico, il professor Lazzaro Alfano, attento a cogliere quel complesso nesso che lega gli impercettibili cambiamenti generazionali, le mutate esigenze formative degli studenti alle caratteristiche della realtà circostante.

La scuola si apre al territorio, ne interpreta le esigenze, attiva le proprie intelligenze per migliorarla, per creare circuiti vitali più gratificanti.
Con questo spirito è nato l’ultimo progetto di cooperazione tra l’istituto “Masullo-Theti” e l’Inps di Nola, promosso e coordinato dal professore Paolino De Martino, già da tempo impegnato a costruire rapporti di collaborazione tra la scuola e gli Enti territoriali, in particolare l’Agenzia delle Entrate e il Centro per l’Impiego.

Il progetto presentato il 17 febbraio scorso dall’attuale direttore dell’Inps di Nola, Dario Ciccarelli, agli studenti della scuola riuniti nell’aula multimediale, si articolerà in quattro incontri destinati agli alunni delle classi IV e V e vertenti su temi di scottante attualità quali il lavoro occasionale accessorio, visto come strumento di lotta al lavoro nero e all’economia sommersa, e i buoni lavoro (Vaucher).

Il percorso è chiaramente finalizzato a favorire l’acquisizione da parte degli allievi di quelle conoscenze tecnico-pratiche fondamentali in materia fiscale e previdenziale, ma soprattutto a fornire una corretta chiave di lettura di determinati fenomeni della realtà circostante in modo da porre i presupposti di un sano inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e nella realtà di appartenenza.

In definitiva l’obiettivo ultimo è quello di stimolare nei ragazzi la consapevolezza che la competenza professionale, il rispetto dei propri doveri di lavoratore e di cittadino migliorano il tessuto sociale di appartenenza e di conseguenza le qualità della vita di ognuno.

Ma l’aspetto più significativo dell’attività in corso è la valutazione congiunta delle condizioni di fattibilità di un’apposita convenzione fra il “Masullo-Theti” e l’Inps per l’organizzazione di tirocini di formazione e di orientamento che si terranno presso la stessa sede dell’Inps di Nola, con possibili ulteriori sviluppi, secondo i criteri del Work in Progress, carattere distintivo dell’economia moderna e, in maniera speculare, della scuola del futuro.
Elena Silvestrini
© goleminformazione.it - riproduzione vietata

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni