Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Toulouse-Lautrec, Belle époque

11 Aprile 2017 di  Golem

Esposte 170 opere, fra dipinti, disegni e litografie
All'Amo-Palazzo Forti di Verona, fino al 3 settembre

Toulouse-Lautrec, Belle époque
VERONA. Manifesti, litografie, disegni, illustrazioni, acquerelli, insieme a video, fotografie e arredi dell'epoca compresa tra la fine dell'Ottocento e i primi anni del Novecento, ricostruiscono uno spaccato dalla Parigi bohémienne, piena di artisti e fermenti, riportando i visitatori indietro nel tempo.

L'Amo-Palazzo Forti di Verona ospita la  mostra Toulouse-Lautrec. La Belle époque, che fino al 3 settembre celebrerà il percorso artistico del grande artista del costume dell'epoca, Henry de Toulouse-Lautrec: 170 opere provenienti dall'Herakleidon Museum di Atene. Tra le creazioni più celebri dell'artista, presenti nella mostra, ricordiamo le litografie a colori (ad esempio Jane Avril, del 1983), i manifesti pubblicitari (come La passeggera della cabina 54 del 1895 e Aristide Bruant nel suo cabaret del 1983), i disegni a matita e a penna, le grafiche promozionali e le illustrazioni per giornali (come in La Revue blanche del 1895) divenuti emblema di un'epoca indissolubilmente legata alle immagini dell'aristocratico visconte, nato nel 1884 e prematuramente scomparso nel 1901, a soli 37 anni. "Con la mostra - ha detto il sindaco di Verona, Flavio Tosi - prosegue la programmazione artistica dell'Arena Museo Opera, realizzata grazie alla collaborazione con il Gruppo Arthemisia, con il sostegno del Comune di Verona e di Agsm, destinata a presentare a Palazzo Forti alcuni dei protagonisti che, in modi diversi, hanno segnato e innovato il mondo dell'arte moderna". "Una rassegna - ha concluso - che conferma l'impegno di politica culturale della città di Verona di questi ultimi anni che ha dato il sostegno a numerose iniziative, ottenendo grandi successi di pubblico e di critica". "Dopo Tamara de Lempicka e Pablo Picasso - ha spiegato il direttore di Amo-Arene Museo Opera, Francesco Girondini – questa mostra celebra un artista poliedrico, anticonformista e provocatorio, legato non solo alla pittura, ma anche al teatro e alla musica". "Ecco allora - ha aggiunto - che il curatore della mostra, Stefano Zuffi, ha allestito un percorso che accompagna il visitatore anche attraverso la musica, come la voce di Maria Callas nella Bohème, scritta da Puccini nel 1895, al culmine dell'attività di Toulouse-Lautrec, e rinsaldando così il legame tra la lirica, cuore del museo Amo, e l'arte".
Golem
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Golem
Golem
Informazioni sull'autore
GOLEM fornisce Informazione, Approfondimenti, Opinioni, Commenti di esperti e Documenti integrali sulle notizie di maggior interesse.
GOLEM è il porto dell’Informazione che accoglie chiunque voglia salvarsi dalla tempesta delle notizie.
GOLEM completa le notizie con ciò che gli altri non hanno il tempo, la voglia e la possibilità di raccontare.
Giustizia, Legislazione, Economia, Fisco, Lavoro, Società, Ambiente, Sanità:
GOLEM aggiunge al lavoro dei suoi giornalisti specializzati i commenti e le spiegazioni di esperti e tecnici in tutti i settori.
Lavoratori, professionisti, manager, imprenditori, commercianti, artigiani e semplici naviganti possono trovare ciò che cercano e quello che hanno perduto.
GOLEM è la bussola dell’Informazione nel mare delle notizie.
GOLEM è anche Satira, la più antica, efficace e sintetica versione dell’Informazione. La sezione è affidata a vignettisti, disegnatori, umoristi e sceneggiatori.
Per togliere la maschera alle false notizie.

GOLEM
la bussola dell'Informazione nel mare delle notizie.
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni